Il sindaco firma l’autorizzazione a considerare Venezia un unico ambiente

Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, ha ricevuto questa mattina il rabbino capo della Comunità ebraica di Venezia, Scialom Bahbout, accompagnato dal vice rabbino, Rav. Avraham Dayan, dal cerimoniere del tempio spagnolo, Bruno Foà, e dal consigliere della Comunità, Paolo Navarro Dina. Singolare lo scopo dell’incontro, richiesto dalla Comunità ebraica, per ratificare la firma di un’autorizzazione che permetta di considerare strade, piazze, campi e ogni altro spazio pubblico di Venezia come un unico ambiente e un’unica proprietà della cittadinanza. In base alla legge mosaica infatti – ha spiegato il rabbino – di sabato gli ebrei non possono spostare oggetti di nessun tipo da un luogo pubblico a uno privato e viceversa. anni del Ghetto.

 

leggi l’articolo

http://www.comune.venezia.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/89841

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *