Turisti a Grado con il bragozzo rimesso a nuovo

Il ritorno delle “barche per i siuri”. Da anni non si vedevano più in porto a Grado i bragossi, chiamate appunto “barche per i siuri” perché un tempo a portare i turisti in mare, soprattutto davanti alle spiagge dove c’era anche l’opportunità di tuffarsi, c’erano proprio le “batele” con le vele al terzo oppure, anche per effettuare escursioni in laguna, in porto c’erano i bragossi che folcloristicamente fornivano un’immagine vacanziera, colorata e allegra. Un tempo a Grado di bragossi, i cosiddetti “burci”, ce n’erano diversi: anche quelli che venivano da Chioggia a vendere generi alimentari, in particolare mele, patate e altra frutta e verdura.

 

leggi l’articolo

http://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cronaca/2016/04/11/news/turisti-a-grado-con-il-bragozzo-rimesso-a-nuovo-1.13278164?ref=hfpitsec-14

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *