Venezia, al posto delle bricole marce c’è l’ipotesi dei pali sintetici

Vogliono plastificare la Laguna di Venezia, piantare decine di migliaia di pali sintetici di polietilene con anima d’acciaio per sostituire le tradizionali bricole in legno, corrose dai vermi di mare. “Palo fa palù”, un palo crea palude, dicevano ai tempi della Serenissima, che aveva istituito un apposito magistrato a salvaguardia dell’equilibrio idrogeologico.

 

leggi l’articolo

https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/06/11/venezia-al-posto-delle-bricole-marce-ce-lipotesi-dei-pali-sintetici-la-protesta-materiali-tossici-che-costano-il-doppio/3648669/

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *