Capodistria, demolito l’antico Palazzo Longo

Suscita sconcerto la demolizione per ordine della Municipalità di Capodistria dello storico Palazzo Longo, imponente e prestigioso edificio del XVI secolo, esempio di stile rinascimentale veneziano, che portava il nome della nobile famiglia dei Longo, presumibilmente provenienti dal Cadore, patrizi veneti dal 1381 come accertano gli studi pubblicati dal Centro di Ricerche Storiche di Rovigno. L’ultimo dei Longo vi visse negli anni Ottanta del XIX secolo. Nel 2012 alcuni studiosi avevano definito l’edificio come «uno dei più importanti rinascimentali della città, rappresentando il nesso stilistico tra un certo numero di edifici residenziali gotici e palazzi già barocchi».

longo 1

da etana.si

Abbandonato da molti decenni, il palazzo è stato lasciato deperire e rovinare sino a renderlo un gigantesco rudere, nonostante ancora nel 2015 il suo restauro fosse stato progettato da un ingegnere, Luka Bizjak, nel suo studio presentato nell’Università di Maribor. Benché formalmente vincolato a stringenti norme conservative, nel 2010 l’edificio, di proprietà del Comune di Capodistria, venne acquistato da un privato ad un’asta pubblica. In realtà, risulta dalla stampa slovena non essere l’unico caso di demolizione di beni culturali in questo territorio, effettuato peraltro con il benestare delle autorità preposte alla tutela. Lo ricorda in un’intervista a Radio Capodistria il parlamentare Matej Tašner Vatovec (http://4d.rtvslo.si/arhiv/i-fatti-del giorno/174525874), che fa riferimento a interessi speculativi, un sospetto condiviso da molti commenti seguiti alla distruzione dell’imponente edificio. Che, a parere dei commentatori, potrà venire rimpiazzato da un centro commerciale, così come da un grande albergo.

longo 2

da regionalobala.si

«All’estero, viene punita la deliberata distruzione di un monumento culturale o un trattamento negligente – scrive un utente sul sito www.etana.si – Addio al Palazzo Longo! Hai concluso la tua vita in un paese che non ti meritava».

longo 3

da regionalobala.si

Per la storia della famiglia Longo

http://www.crsrv.org/pdf/monumenta/224-265.pdf  alle pp 254-255

2 pensieri su “Capodistria, demolito l’antico Palazzo Longo

  • Cancellare deliberatamente la propria storia e la propria memoria, poichè di difficile accettazione da parte del potere, in questo caso anche se solo per incuria o tolleranza dell’illegalità, è di fatto un crimine contro i più elementari valori fondandi della civiltà umana per come essi si sono evoluti e definiti nel corso del XX e poi XXI secolo….

  • Ho constatato di persona questo scempio, transitando recentemente da lì…era proprietà anche della mamma Paola Longo e dei miei zii: nella casa – sempre dei Longo confinante (via Cesare Battisti 269) ho abitato dalla nascita (1940) fino al 1950, quando siamo stati costretti all’esodo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *