Il Veneto nei luoghi di scrittori e poeti

«Saltarono nel battello e presero il largo, remando lentamente e in silenzio. Un’oscurità profonda, resa densa da una nebbia pestilenziale che ondeggiava sopra i canali, le isole e le isolette, copriva le Sunderbunds e la corrente del Mangal. A destra ed a sinistra si estendevano masse enormi di bambù spinosi, di cespugli fitti, sotto i quali si udivano brontolare le tigri e sibilare i serpenti…» […]

 

leggi l’articolo

https://www.corriere.it/opinioni/18_dicembre_04/veneto-luoghi-scrittori-poeti-28639f08-f7f9-11e8-bfca-f74cf4634191.shtml

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *