L’omissione «volontaria» dell’italiano nel progetto Fiume CEC2020

“Rijeka 2020 Capitale europea della Cultura” è questa l’esatta scritta, con il nome di Fiume in croato seguito dalla dicitura in italiano del nome della manifestazione, apparsa negli scorsi giorni sugli autobus snodabili di alcune linee urbane della municipalizzata Autotrolej. Sicuramente un’iniziativa degna di lode agli occhi della maggioranza, ma per la minoranza italiana come riassumere la cosa? È l’ennesimo schiaffo dell’Agenzia Rijeka 2020 alla componente italiana della città quarnerina.

 

leggi l’articolo

http://www.lavoce.hr/politica/3524-l-omissione-volontaria-dell-italiano-nel-progetto-fiume-cec2020

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *