La Biennale si fa labirinto, come i vicoli di Venezia

Un allestimento che genera percorsi e interpretazioni sempre nuove. Milovan Farronato, curatore del Padiglione Italia alla 58esima Esposizione Internazionale d’Arte, ci racconta la sua sfida. […] Il labirinto – tiene a precisare, avvolto da un look che piacerebbe di sicuro ad Alessandro Michele e a Gucci, main sponsor del Padiglione – “è un simbolo, una valevole metafora per rappresentare la complessità, l’emblema del disordine, un paradosso, uno specifico esserci di tempo e spazio” […]

 

leggi l’articolo

https://www.ilfoglio.it/cultura/2019/03/28/gallery/la-biennale-si-fa-labirinto-come-i-vicoli-di-venezia-246008/

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *