Sguardi adriatici: bi-isola montenegrina

Tanti anni fa, in una immobile alba di luglio, ho oltrepassato il Canale delle Catene per entrare nell’ultimo anfratto di quei labirinti d’acque stretti da montagne che sono le Bocche di Cattaro. Una piccola barca, mossa più da una favorevole corrente che da vele morenti, entrava silenziosa in quello che era stato per secoli un avamporto veneziano. Di fronte a noi Perasto la più fedele, almeno leggendo le cronache settecentesche, delle comunità serenissime che per secoli punteggiavano la costa mediterranea orientale.

 

leggi l’articolo

https://www.balcanicaucaso.org/aree/Montenegro/Sguardi-adriatici-bi-isola-montenegrina-194006

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *