Novembre 2019 – Quelle cartoline-capolavoro sulla Venezia del grand tour

Muniti di una piccola lente di ingrandimento fornita dalla Fondazione, assistiamo così al felice accostamento tra il vedutismo veneziano settecentesco e le visioni novecentesche di Music: «Angeli a Venezia. Guardi e Music nell’universo di Anna Braglia» presenta al pubblico i nuclei di opere d’arte da lei maggiormente collezionati. Parliamo della più importante collezione di gouaches guardesche appartenenti a una raccolta privata qui posti in dialogo con 19 acquerelli di Music, realizzati all’approdo, nel 46, nella Serenissima, dopo aver subito l’internamento a Dachau. Fino al 21 dicembre.

 

Leggi l’appuntamento

 

http://www.ilgiornale.it/news/milano/quelle-cartoline-capolavoro-sulla-venezia-grand-tour-1778776.html

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *