La storia torna a Fiume. Con «La Lettura» del «CorSera»

Nostro servizio

Il nuovo numero de «la Lettura», inserto di cultura del quotidiano, in edicola da oggi sino all’11 gennaio, propone ben cinque pagine dedicate a Fiume Città europea della cultura 2020; ne trattano lo storico Raoul Pupo, che ne ricostruisce la plurisecolare storia dall’impero austroungarico all’impresa dannunziana del 1919, sino ai grandi mutamenti avvenuti durante e dopo la seconda guerra mondiale.

Fiume_Città_CulturaUna conversazione tra il triestino Claudio Magris, prestigioso germanista e scrittore, e il presidente dell’IRCI di Trieste, l’istriano Franco Degrassi, accende nuova luce sulle tragiche vicende storiche accadute al termine dell’ultimo conflitto mondiale e a lungo rimosse presso l’opinione pubblica nazionale, che colpirono la popolazione civile degli italiani da secoli insediati nella Venezia Giulia e in Dalmazia, costretta all’esodo in patria dalla feroce occupazione jugoslava. La conversazione richiama alla memoria e narra un dramma colpevolmente dimenticato e ignorato, e ragiona sulla necessità di salvaguardare con la storia anche le memorie e le testimonianze, guardando anche ai crescenti sovranismi e nazionalismi che nell’area adriatica-orientale ancora sembrano aspirare a collocare ai margini le storiche minoranze italiane in Slovenia e Croazia.

CORSERA_FIUME

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *