Testi didattici: Luisa Morettin “Anatomia di un eccidio”

Luisa Morettin

Anatomia di un eccidio

Alcione editore, Venezia 2013

Si distingue per l’accurata ricerca sulle fonti primarie, il rigore espositivo e un palese afflato etico il saggio di Luisa Morettin, Anatomia di un eccidio, nel quale sono tradotti dalla stessa autrice, pubblicati e commentati inediti documenti alleati stilati dal 1945 al 1947 in merito alla situazione nei territori orientali italiani occupati dalle milizie di Tito e conservati presso il «Public Record Office», l’equivalente britannico degli archivi di Stato. Un saggio, questo, di essenziale rilievo nella storiografia sul tema degli eccidi delle Foibe e delle violenze perpetrate ai danni della popolazione italiana della Venezia Giulia in quanto indaga con metodo storico fonti sinora mai studiate né pubblicate, inglesi e americane, di significativa rilevanza in quanto certamente non imputabili di faziosità su eventi che ben presto sarebbero diventati anche strumenti di contrapposizioni ideologiche e dottrinarie e di dispute etniche e dunque territoriali.

foto_Morettin

Gorizia, il valico di frontiera di Casa Rossa, tra i primi istituiti nel 1947 tra Italia e Jugoslavia

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *