Gianni Oliva: “La strada per trasformare la tragedia delle foibe in coscienza collettiva è ancora lunga”

Il 10 febbraio, è il giorno in cui nel 1947 è stato fu firmato il Trattato di pace che assegnò l’IstriaFiume e le isole Quarnerine alla Jugoslavia. La stessa data, dal 2004, è per votazione quasi unanime del Parlamento l Parlamento “La Giornata del Ricordo delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata”: ha di fatto sdoganato un argomento che non si è mai trasformato in coscienza nazionale condivisa. Anzi divide, sul sedimento favorevole della non conoscenza o della partigianeria politica e ideologica: molti continuano ad ignorarne il significato, i media se ne ricordano solo una volta l’anno, e non manca qualche negazionista o revisionista.

 

leggi  l’articolo

http://nuovasocieta.it/gianni-oliva-la-strada-per-trasformare-la-tragedia-delle-foibe-in-coscienza-collettiva-e-ancora-lunga/

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *