La China China, dalla Serenissima al trattamento del Coronavirus

Nuove speranze giungono dal mondo scientifico che ipotizza l’impiego di farmaci antimalarici a base di chìnino per la cura del Coronavirus. Per secoli la China China fu importata e costituì un business per la Repubblica di Venezia, essendo un valido febbrifugo. La corteccia di Cinchona, albero che cresce alle pendici delle Ande in Perù, dove gli indigeni la utilizzavano per contrastare gli stati febbrili, fu introdotta dai Gesuiti in  Europa nel 1640.

leggi  l’articolo

https://timermagazine.press/2020/03/24/la-china-china-dalla-serenissima-al-trattamento-del-coronavirus/

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *