Il Campo profughi di Servigliano elevato a Monumento nazionale

Il 21 marzo scorso la Gazzetta Ufficiale ha pubblicato la Legge 20/2022 che dichiara “Monumento nazionale” il Campo profughi di Servigliano (Fermo). Nel secondo dopoguerra, fino al 1955, vi transitarono oltre 50.000 persone, tra cui molti Esuli dall’Istria, Fiume e Dalmazia.

Una breve storia del Campo, che fu adibito nei decenni a diverse mansioni, è riassunta nel testo di accompagnamento del Disegno di Legge, che potete leggere tramite il link sottostante.

https://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/REST/v1/showdoc/get/fragment/18/DDLPRES/0/1142701/all

Domani a Fiume il convegno internazionale sulla cultura italiana della città

Si terrà a Fiume il 24 e 25 marzo il convegno internazionale dedicato alla cultura italiana della città.

Numerosi gli interventi previsti nel fitto calendario, con ospiti e oratori da diversi Paesi.

L’evento è organizzato organizzato dall’Università di Fiume-Rijeka –dipartimento di Italianistica e Società di Studi Fiumani–Archivio museo storico di Fiume in Roma.

LEGGI L’APPROFONDIMENTO cliccando qui di seguito

Regione Marche finanzia la divulgazione della storia giuliano-dalmata

30mila sono gli euro messi a disposizione dalla Regione Marche, con un bando pubblicato il 21 marzo 2022 e destinato a finanziare progetti di divulgazione e pubblicazione, nonché iniziative e manifestazioni celebrative in ricordo delle vicende di cui furono protagonisti -loro malgrado- gli italiani del confine orientale. L’iniziativa è denominata “Contributi per attività inerenti l’affermazione dei valori del ricordo del martirio e dell’esodo Giuliano-Dalmata-Istriano“.

La scadenza per la presentazione dei progetti è il 22 aprile prossimo.

Nel bando sono specificati i soggetti beneficiari, i requisiti di ammissibilità e le modalità di partecipazione.

Potete leggere la pagina di presentazione del Bando al link sottostante, per poi aprire i documenti ivi contenuti.

https://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Cultura/Bandi-di-finanziamento/id_9241/5538

Concorso per le scuole italiane d’oltre confine

Scade il 31 marzo il Concorso organizzato per i giovanissimi delle scuole italiane negli stati della ex-Jugoslavia o che parlano regolarmente l’italiano pur frequentando scuole slave. Lo organizza come ogni anno per la ventesima volta la Mailing List Histria con il patrocinio dell’Associazione dei Dalmati Italiani nel Mondo e dell’Associazione per la Cultura Fiumana, Istriana e Dalmata nel Lazio.

I temi che i ragazzi potranno trattare sono riassunti in questi titoli:

“I nostri veci ne conta”;

“Esodo. Prova a raccontare cos’è stato per chi è ‘rimasto’e per chi è diventato esule dalla propria terra”;

“Nonostante tutto la vita continua e si riesce, ogni tanto, a raccontarci qualche storiella”;

“In questi ultimi due anni tutto si è svolto a distanza: la scuola, il lavoro, lo sport, le amicizie e anche i rapporti con i parenti che vivevano vicini… come facevano una volta le nostre famiglie divise in tutto il mondo a comunicare? Se hai esperienze dirette prova ad intervistare nonni, parenti, conoscenti, anche in giro per il mondo raccogliendo la loro testimonianza, oppure prova a immaginare…”;

“Rossa la terra, verdi i pini e bianche le pietre: la mia terra offre gioia e nutrimento al corpo e allo spirito di chi la osserva con curiosità e amore”;

“Vita di classe… non in classe”

LEGGI L’ARTICOLO

Esuli a Fertilia: Trieste e Gorizia rinsaldano i rapporti

Giunti in Sardegna con l’esodo, molti istriani, fiumani e dalmati ricostruirono la loro vita nella borgata di Fertilia (Alghero).

Questo patrimonio storico e culturale viene oggi rafforzato nel rapporto diretto con le amministrazioni di Trieste e Gorizia, grazie ad una serie di iniziative e collaborazioni destinate a mantenere la linfa vitale che lega realtà sociali geograficamente così distanti.

LEGGI L’ARTICOLO

https://www.sassarioggi.it/alghero/alghero-trieste-gorizia-insieme-promuovere-identita-accoglienza-16-marzo-2022/

FVG accoglierà ucraini come fece con gli esuli giuliano-dalmati

Alcune delle caratteristiche della fuga dei profughi ucraini ricordano le vicende degli esuli istriani, fiumani e dalmati del secondo dopoguerra: snazionalizzazione del territorio, atrocità sui civili, terrore che incentiva alla fuga, abbandono di tutte le proprietà.

La Regione Friuli-Venezia Giulia si sta attivando con tutta l’assistenza possibile da mettere in campo, anche nel ricordo di quelle ormai lontane vicende. Unica differenza sostanziale è che quelli di allora erano profughi italiani.

LEGGI L’ARTICOLO

https://www.regione.fvg.it/rafvg/comunicati/comunicato.act?dir=/rafvg/cms/RAFVG/notiziedallagiunta/&nm=20220315194954011

Istria e Fiume: la protezione di monumenti e opere d’arte nella seconda guerra mondiale

Giovedì 17 marzo presentazione a Trieste del volume curato da Roberto Cassanelli, Rossella Fabiani e Rossella Scopas Sommer, recentemente edito dal Segretariato regionale del Ministero della cultura per il Friuli Venezia Giulia, dalla Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio del Friuli Venezia Giulia e dalla Società di Minerva.

Il libro comprende le vicende anche dell’Istria e la provincia di Fiume.

LEGGI L’ARTICOLO

https://www.ilfriuli.it/articolo/cultura/la-protezione-dei-monumenti-e-delle-opere-d-arte-nella-seconda-guerra-mondiale/6/262158

SSF e istituzioni: fare cultura italiana e dialogo europeo

Riceviamo dalla Società Studi Fiumani e pubblichiamo:

La Società di studi fiumani – Archivio Museo storico di Fiume (Centro studi e ricerche ) con sede a Roma – Quartiere Giuliano Dalmata. Aperto tutti i giorni dell’anno (riconosciuto dalla l.92/2004 – Istituzione del “Giorno del Ricordo”) Presidente Prof. Giovanni Stelli – Direttore Dott. Marino Micich.

Il Presidente Prof. Giovanni Stelli e il Direttore Dott. Marino Micich informano Enti, Istituzioni pubbliche, private, associazioni e soci essere in atto con i seguenti enti pubblici e privati a titolo bilaterale.

Anno 2021-2022

Enti e Università

Presidenza Regione Lazio

Comune di Roma

Università degli studi “Nicolò Cusano”

Università degli studi “Insubria ” di Como

Università degli studi di Fiume-Rijeka (Croazia) – Facoltà di Lettere e Filosofia – Dipartimento di Italianistica

Ministero per l’Istruzione – Gruppo di lavoro per studi e diffusione nelle scuole per la storia del Confine orientale

Musei-Fondazioni

  1. Museo “Casa della Memoria” di Servigliano
  • Associazione Egea – Eco Museo di Fertilia
  • Museo nazionale dell’emigrazione di Genova
  • MeI  – Museo della Farmacia di Fiume-Rijeka (Croazia)
  • Fondazione del Vittoriale degli italiani
  • Fondazione A.M. Catalano
  • Casa del Ricordo  – Esodo con Anvgd  di Roma

Irci – Museo di Trieste

Scuole (convenzioni)

Liceo Classico “T. Mamiani” di Roma

Liceo “Volta –Malpighi” di Roma 

Scuola Media Superiore Italiana di Fiume (Rijeka)

Collaborazioni in atto con Associazioni e Istituti storici

Ass.ne Fiumani italiani nel Mondo-LCFE

Università Popolare di Trieste

Comunità degli italiani di Fiume (Rijeka)

Unione Italiana

Museo Civico di Fiume-Rijeka (Croazia)

Anvgd di Roma

Anvgd di Bologna

Sistema Bibliopoint e biblioteche del Comune di Roma

Istituti storici per la Storia della resistenza e dell’età Contemporanea di Trieste. Perugia e Grosseto

Comitato per la valorizzazione del nucleo storico del Quartiere Giuliano dalmata di Roma

cid:image002.jpg@01D80F02.A575ED70

___________________________

Una garanzia documentaria e di promozione culturale  per studiosi e appassionati di storia fiumana e dell’ Adriatico orientale.

Si stampa regolarmente la Rivista di studi adriatici “FIUME” fondata nel 1923 a Fiume e riedita nel 1952 dopo l’esodo in Italia.

Si promuove il dialogo europeo con la città di origine Fiume-Rijeka (Croazia) dal 1991.

Ente culturale riconosciuto dal Ministero per i beni culturali ai sensi della legge 92/2004;

nel 1972 riconosciuto “sito di eccezionale interesse storico e artistico” con decreto del Ministero della Pubblica Istruzione.

nel 1973 sottoposto a tutela dalla Soprintendenza dei Beni Archivistici del Lazio https://www.lazio900.it/wp-content/themes/lazio900-theme/img/soprint.png

Quella volta che Marchionne partecipò al Giorno del Ricordo

Di mamma istriana, personaggio schivo ed imprenditore impareggiabile, Sergio Marchionne partecipò a Torino alle celebrazioni del Giorno del Ricordo.

Lo ricorda in questi giorni lo scrittore Diego Zandel (nato in un campo profughi) con un approfondimento sul libro “Esuli due volte – Dalle proprie case, dalla propria patria” di Rosanna Turcinovich Giuricin.

Un volume incentrato su tante storie dell’esodo e che racconta quegli aspetti di vita che la Storia con la “S” maiuscola tende a dimenticare.

LEGGI L’ARTICOLO

La bimba con la valigia: “Sognavo un futuro diverso”

Egea Haffner, esule in Alto Adige, è la bambina che appare in una delle più celebri foto rappresentative dell’esodo giuliano-dalmata (cliccare sull’immagine per ingrandirla).

Il quotidiano veronese L’Arena l’ha intervistata e consigliamo di leggerne la lucida e struggente testimonianza.

LEGGI L’ARTICOLO

https://www.larena.it/oltre-verona/mondo/la-bimba-con-la-valigia-ora-rivedo-quell-orrore-sognavo-un-futuro-diverso-1.9277255?refresh_ce