Al via il primo Master universitario in Italia sul tema dell’Esodo giuliano-dalmata e delle Foibe. Aperte le iscrizioni

Università Telematica “Nicolò Cusano” in collaborazione con Società di Studi Fiumani – Archivio Storico di Fiume e Associazione per la Cultura Fiumana Istriana e Dalmata nel Lazio apre le iscrizioni per il Master «Esodo Giuliano Dalmata e le Foibe: un patrimonio culturale da non dimenticare» cordinato scientificamente per UniCusano dalla prof.ssa Maria Paola Pagnini. UniCusano –Telematica in[…]

La Fiumana, orgoglio d’Istria

Il 12 settembre del 1919. La città di Fiume è ormai divenuta, al termine della Grande Guerra, oggetto di contesa tra le ambizioni del nascente Regno dei serbi, dei croati e degli sloveni e quelle, ancora più forti, dell’Italia uscita vincitrice dal conflitto. Da un anno regnava una situazione di stallo. L’unico a rispondere presente fu il Vate Gabriele[…]

‘La nostalgia de Abdon Pamich’, il servizio dedicatogli dalla Movistar plus España

L’emittente televisiva “Movistar plus” spagnola ha dedicato nella sua rubrica “Rapporto Robinson” un servizio al grande atleta fiumano nel quale sono inseriti video delle sue fantastiche gare e un’intervista nel corso della quale rammenta la sua città natale e quanto sia indissolubilmente legata alla sua vita.   Guarda il servizio https://comunicacion.movistarplus.es/video/avances-informe-robinson-la-pasion-segun-chimy-avila-y-la-nostalgia-de-abdon-pamich/

“Master Unicusano: qui si studia l’Esodo giuliano-dalmata e foibe”

Il Master di I livello nasce dalla volontà di portare a conoscenza di studiosi e di appassionati di ricerca storica un argomento complesso e controverso, che da oltre 70 anni non trova una lettura scientifica equilibrata ed equidistante da passioni emotive e remore politiche. Il filo conduttore è in primis storico, ma anche geografico, sociale,[…]

Roma, Quartiere Giuliano-Dalmata, la Società Studi Fiumani al Liceo Aristotele

Nei giorni delle commemorazioni nazionali dedicate al Ricordo dell’esodo la Società di Studi Fiumani in Roma ha inaugurato presso il vicino Liceo Scientifico Aristotele un targa commemorativa a suggello della collaborazione didattica della SSF e del suo Archivio Storico con l’Istituto scolastico adiacente. La targa ricorda l’inaugurazione della scuola il 5 maggio 1957 ad opera[…]

Foibe, Isrec Lucca: “No a gazzarre”. Si lavora a un fondo documentario

Si è chiuso il  27 febbraio) il percorso del ricordo sviluppato dall’Isrec in provincia di Lucca, con la presentazione del libro di Silvia Dai Pra’, Senza salutare nessuno. Un ritorno in Istria. E per l’Istituto è tempo di bilanci e nuovi progetti, come quello di un fondo documentario che raccolga, oltre al materiale già presente, anche testimonianze e reperti[…]

“Tutto iniziò fuggendo dai fucili partigiani”

L’Istria, l’esodo e le corse. Da Indy 500 alla F1. Mario Andretti ha vinto tutto. Oggi, a 80 anni, ricorda: “Uccisero mio cugino e scappammo. Ci sentimmo traditi dall’Italia”. «Stando in Italia non sarei mai diventato Mario Andretti. Gli Stati Uniti mi hanno dato la possibilità di realizzare la mia vita, di esaudire i miei[…]

Fertilia, Museo Egea, Regione: entro settembre

Mentre il consiglio comunale di Sassari, celebra il giorno del ricordo, la Regione Sardegna garantisce la conclusione del museo Egea a Fertilia, dopo la posa della prima pietra, di qualche settimana fa. Le interviste ad Egea Haffner e Marisa Bugna.   Guarda il video https://www.canale12.it/2020/02/12/fertilia-museo-egea-regione-entro-settembre/

Conferenza ‘Giorno del ricordo. Le foibe e l’esodo Giuliano Dalmata’ all’Istituto Luigi Einaudi

Si è svolta lunedì 24 febbraio 2020, presso l’I.I.S. Luigi Einaudi di via Borromeo a Roma in collaborazione con la Biblioteca Franco Battaglia, la conferenza ‘Giorno del ricordo. Le Foibe e l’esodo Giuliano Dalmata’. A presiedere l’evento è stato il dott. Marino Micich, Direttore dell’Archivio Museo Storico di Fiume, che ha fornito preziose ed accurate[…]

Quando Rijeka era Fiume, Dubrovnik era Ragusa. La storia tormentata lungo il confine orientale

Itineranti nell’intero territorio regionale, personalità quali Toni Concina, Franco Papetti. Umberto Senin e Giovanni Stelli si accendono per comunicare la loro storia nel mese di febbraio. La storia di chi, nostro connazionale fu costretto ad abbandonare la propria terra per sopravvenuti gravi pregiudizi alle aspettative di una vita serena. Sono essi stessi rappresentanti delle etnie[…]