La Malvasia istriana, un vino di culto

Nella «Vigna del Nobil Uomo» di Sant’Erasmo a Venezia ritorna l’antico,  grande vitigno Ha messo nuove radici nella Laguna veneziana, la Malvasia istriana insieme ad altri “storici” vitigni italiani  — tale l’ha definita il Corriere della Sera in un recente servizio dedicato — da quando, diversi anni addietro, Michel Thoulouze, ex dirigente francese, “convertitosi” alla cultura[…]

Carta Adriatica per la «Giornata nazionale del mare e della cultura marina» 2019

Lussingrande, approdo al porto fine XIX secolo Nel 2017 è stata istituita, l’11 Aprile, l’annuale «Giornata del mare e della cultura marina», con lo scopo di sollecitare nell’opinione pubblica e nelle giovani generazioni l’interesse per la cultura del mare, il suo patrimonio storico, economico-sociale, umano, letterario ed artistico, con l’obiettivo di preservare le grandi tradizioni marinare[…]

Bettiza e il suo «variegato microcosmo di frontiera»

Nostro servizio «Un esule organico, più che anagrafico, uno che si sentiva già in esilio a casa propria, molto prima di affrontare la via dell’esodo […] verso la fine della seconda guerra europea», scriveva di sé Bettiza nella sua introduzione al libro Esilio di cui abbiamo già accennato: egli apparteneva infatti a quella ridotta ma[…]

Enzo Bettiza, testimone ultimo dell’umanità adriatica

Nostro servizio «Questa regione, una lingua di terra carsica e frastagliata […] che con centinaia di isole e di isolotti s’affaccia sull’Adriatico orientale […] è la Dalmazia ex jugoslava, ex austriaca, napoleonica, veneziana, ungherese, bizantina, romana e illirica»: così in un’intensa prefazione al suo libro di memorie famigliari, personali e storiche Esilio (Mondadori 1996) Enzo[…]

Fiume/Rijeka capitale della cultura 2020. Spazio alla Comunità Italiana

(nostro servizio) È notizia di questi giorni che anche la Comunità italiana di Fiume collaborerà alla pianificazione e all’organizzazione del programma e degli eventi di Fiume/Rijeka capitale della cultura 2020. Lo riferisce il 5 aprile scorso “la Voce del Popolo” – il quotidiano di lingua italiana edito nella città quarnerina – citando l’incontro tra il[…]

Le saline dell’Istria, lavoro e paesaggio, museo

Le saline di Sicciole/Sečovlje, tra Pirano e Portorose nell’Istria slovena, rappresentano ai nostri giorni quanto rimane di un esteso ambiente umido alimentato dai corsi d’acqua della penisola adriatica: le loro foci si trasformavano in saline, come nel vallone di Capodistria/Koper e a Strugnano/Stjuža, fornendo un’importante risorsa economica per la popolazione, dal cui lavoro sarebbe sorto[…]

Venezia e le sue risorse – La Mostra internazionale del Cinema

Dopo aver parlato di Venezia e della «Sensa», lo sposalizio con il mare e la grande festa storica; del Lido e delle alterne vicende dell’Hotel de Bains, il suo albergo più famoso, vorremmo illustrare ora un’altra importante risorsa per la città, la Mostra internazionale del Cinema di Venezia da poco conclusa. Oltre a coinvolgere logisticamente[…]

Venezia, il Grand Hotel Des Bains, dalla Belle Époque al lungo declino

Un luogo letterario, uno scenario cinematografico, questo è stato di per sé e nell’immaginario novecentesco il Grand Hotel Des Bains del Lido di Venezia, elegante e grandioso edificio liberty sorto ad un passo dalla calda spiaggia di sabbia (nella cartolina a colori del 1910), meta di generazioni di ospiti di ogni provenienza e privilegiato set[…]