Tra Basovizza e San Dorligo spuntano i resti dei fortini “eredi” degli antichi romani

Le strutture militari vengono datate tra il secondo e il primo secolo avanti Cristo, ovvero il periodo della definitiva conquista dell’Istria […]   leggi l’articolo https://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cronaca/2019/09/24/news/tra-basovizza-e-san-dorligo-spuntano-i-resti-dei-fortini-eredi-degli-antichi-romani-1.37506354

Fiume. Ex Zuccherificio, lavori a spron battuto

È iniziata l’opera di verniciatura del manto esterno del Palazzo della Direzione dell’ex Zuccherificio nel complesso Benčić, nel quale dal 2018 è in corso l’opera di restauro e di risanamento statico, che dovrebbe concludersi tra qualche mese, in quanto per febbraio 2020 è attesa l’inaugurazione del Museo civico e del progetto Fiume Capitale europea della[…]

“Valorizzazione del patrimonio culturale della Serenissima in Istria, Dalmazia e Mediterraneo”

Il Consiglio regionale del Veneto ha approvato a maggioranza, con 40 voti favorevoli e 7 contrari, il Progetto di Legge della Giunta n. 370 “Interventi per il recupero, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale risalente alla Repubblica Serenissima di Venezia nell’Istria, nella Dalmazia e nell’Area Mediterranea”, già licenziato a maggioranza dalla Sesta Commissione[…]

Grado, dai fondali dell’Adriatico emerge un tesoro: c’è un’anfora dell’età preromanica

Non lontano dalle coste di Grado, in Friuli Venezia Giulia, è stata recuperata un’anfora del III secolo a.C. Nonostante siano passati millenni, i fondali dell’Adriatico sono ancora ricchi di reperti, oggetti appartenuti o trasportati dalle tante navi romane e preromane affondate nel corso della storia. L’anfora ritrovata faceva parte di un prezioso carico di vino[…]

Sette appartamenti nell’ex casa di Marussig, ora abbandonata

Sembra spuntare una speranza di redenzione per la residenza di uno dei più prestigiosi artisti triestini. Il restauro di Villa Maria, in vicolo Scaglioni, non è però ancora iniziato. Il Maestro Piero Marussig, affacciandosi alla terrazza di villa Maria alla fine di vicolo Scaglioni, farebbe oggi fatica a ritrovare quel paesaggio che svariate volte  […][…]

Venezia, Ca’ d’Oro in Gallerie Accademia

La Galleria “Giorgio Franchetti” alla Ca’ d’Oro entra a far parte del sistema delle Gallerie dell’Accademia di Venezia. Lo prevede – si apprende dal Mibac – il decreto Musei firmato dal ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli. Tra i tesori della raccolta, insieme ad opere di Tiziano, Francesco Guardi, e Van Dick, figura la tela[…]

Parenzo. Nuova linfa al nucleo storico

Prosegue anche quest’anno l’iniziativa della Città di Parenzo, volta al rinnovo degli edifici del nucleo storico. A tale scopo, infatti, la Municipalità mette a disposizione dei residenti della zona, delle sovvenzioni con le quali cofinanzia i lavori di ristrutturazione, internamente al Programma di tutela e di rinnovo dei beni culturali municipali.   leggi l’articolo https://lavoce.hr/cronaca/cronaca-istriana/parenzo-nuova-linfa-al-nucleo-storico

Trieste si candida città creativa UNESCO con il suo patrimonio letterario

È ufficiale: Trieste è in lizza per ottenere il riconoscimento di Città Creativa UNESCO per la Letteratura. Una candidatura portata avanti dal Comune che raccoglie diversi aspetti della nostra città e che intende valorizzare luoghi storici che i grandi letterati vissuti a Trieste hanno frequentato e dove è nata la loro ispirazione.  “Puntiamo a creare[…]

Trinitapoli, a Salpi e Salapia, si scava la storia

A Nord-Ovest dell’attuale Trinitapoli, sorgeva Salapia, città fondata dai Liburni provenienti da Nin (Dalmazia) verso la fine del X secolo avanti Cristo. Lo scenario lagunare nei pressi del Salpi fu probabilmente alla base dell’insediamento della popolazione illirica in Daunia. Lo scenario lagunare nei pressi del Salpi fu probabilmente alla base dell’insediamento della popolazione illirica in[…]