Pola. Piccolo teatro romano: inizia il recupero

Festival del teatro antico, programmi aggiuntivi della rassegna cinematografica, concerti, spettacoli del mapping tridimensionale di Visualia, giochi gladiatori, concerti di elevato pregio musicale: Pola potrà offrire questo e altro dopo avere guadagnato il suo terzo più grande palcoscenico all’aperto oltre alle suggestive, storiche ambientazioni dell’Arena e del Castello veneziano. La complessa planimetria di una struttura[…]

Ritorna in vita la Domus di Tito Macro ad Aquileia

Si sviluppa su una superficie di 1.700 metri quadrati ed è tra le più vaste dimore di epoca romana tra quelle rinvenute nel Nord Italia. È la “Domus di Tito Macro”, al centro di un progetto innovativo di valorizzazione, inaugurato oggi, che ha riportato in vita gli ambienti dell’abitazione ad Aquileia. L’intervento, promosso dalla Fondazione[…]

Il vetro romano nella X Regio Venetia et Histria

Programma Accademico, Corso di Archeologia 2020 Ateneo Veneto e Comitato Vetri di Laguna. Martedì 13 ottobre, ore 17.30 Ateneo Veneto – Aula Magna Il vetro romano nella X Regio Venetia et Histria. Relatrice: Luciana Mandruzzato. Il corso si propone di illustrare e approfondire i diversi aspetti del vetro romano nella X Regio Venetia et Histria[…]

Trieste città letteraria. La Regione sostiene la candidatura Unesco

Nascono due premi letterari a Trieste. La Regione Friuli Venezia Giulia sostiene la candidatura di Trieste a Città della Letteratura UNESCO con l’istituzione di due premi letterari: il Premio Umberto Saba Poesia e il Premio Letterario Friuli Venezia Giulia “Il racconto dei luoghi e del tempo”. Il Premio Letterario Friuli Venezia Giulia “Il racconto dei[…]

Museo archeologico di Pola. Gli esterni prendono forma

Mentre la straordinaria ricerca delle urne cinerarie preistoriche, all’aria aperta, ai piedi di Porta Gemina è giunta quasi al termine, l’investimento da 100 milioni di kune prosegue a spron battuto non solo con l’impresa titanica di recupero dello storico edificio museale, ma aggiungendogli tutto attorno annessi e connessi fino a mostrare nuovi risultati evidenti di[…]

Fano in corsa come capitale della Cultura 2022

È “Fano Architetti dell’Umano” il tema scelto dalla città di Fano (Pesaro Urbino) per candidarsi a Capitale della Cultura 2022, il cui dossier è stato presentato alla cittadinanza da Ivan Antognozzi, project manager della candidatura. Fano punta su alcuni elementi distintivi: il patrimonio archeologico di epoca romana, visibile in vari spazi d’uso della città, le[…]

Vino e olio dell’impero romano

Era stato l’Imperatore Caracalla, con un editto, a stabilire che tutti gli abitanti dell’Impero dovevano considerarsi cittadini romani. Come tali, avevano diritto di essere difesi dalla legge in ogni loro attività, non ultima e meno importante quella del commercio che, in epoca imperiale, assumeva la preminenza negli scambi soprattutto delle derrate alimentari. Grande importanza era[…]

Il mistero dei moretti fiumani

Nella Galleria di Casa Garbas in allestimento una mostra dedicata al Moretto, il tipico gioiello fiumano e quarnerino, curata dall’ultimo autentico morettista fiumano Gjon Antoni e autore del libro “Moretti misteriosi”, nel quale riassume il percorso storico e artigianale di questo antichissimo gioiello. Ad accoglierci e a farci da cicerone è lo stesso Gjon Antoni.[…]

A Trieste nasce il premio Umberto Saba Poesia

Celebrare l’incontro della poesia con la cultura, nel nome di uno dei suoi più originali interpreti. Con questo obiettivo nasce a Trieste il “Premio Umberto Saba Poesia”: ad annunciarlo nell’anniversario della sua morte, avvenuta a Gorizia il 25 agosto 1957, sono la Regione Friuli Venezia Giulia e il Comune di Trieste, in collaborazione con Fondazione[…]

I tesori nascosti di Mirine-Fulfinum

Nella tranquilla baia Sepen a Castelmuschio (Omišalj), sull’isola di Veglia (Krk), immerso nella macchia mediterranea e lontano da occhi indiscreti, sorge un antichissimo sito archeologico: Mirine-Fulfinum. Un’autentica perla di duemila anni, risalente ai tempi dell’Impero romano, che nella mente dell’osservatore fa riaffiorare centurioni, patrizi, bottegai, artigiani, medici, commercianti e ancelle in scene di vita quotidiana.[…]