Alto Adriatico 2020 – 2021

La Giunta Regionale ha approvato oggi, su proposta dell’assessore al Turismo Federico Caner, la realizzazione del progetto “Alto Adriatico 2020-2021”. Si tratta di un accordo tra la Regione del Veneto e quella autonoma Friuli Venezia Giulia, che sulla base degli esiti positivi del percorso comune già avviato, intende proseguire una serie di azioni congiunte per[…]

Sancita la collaborazione tra Veneto e Friuli Venezia Giulia per le politiche per uno sviluppo sostenibile

Con la firma della Carta di Venezia, avvenuta a Bruxelles, si sancisce la collaborazione della Regione Veneto e del Friuli Venezia Giulia per le politiche per lo sviluppo sostenibile, nel perseguimento degli obiettivi di Agenda 2030 delle Nazioni unite. Ruolo strategico delle comunità locali mettendo al centro la persona e le situazioni di maggiore fragilità delle persone e delle città; innovazione nei[…]

Venezia, i due progetti per l’ex Ospedale al Mare del Lido

Cassa Depositi e Prestiti ha lanciato due iniziative sull’isola del Lido di Venezia che mirano ad accelerare su occupazione, formazione e innovazione nel settore turistico. La prima è l’avvio della collaborazione con Regione Veneto e Comune di Venezia finalizzata all’ individuazione di strumenti e iniziative per il supporto agli enti locali e alle imprese del[…]

Itinerari vendemmia Veneto: cosa fare

Il Veneto è indubbiamente una terra di grandi vini e – anche – di grandi amanti del vino. Non bere vino, in Veneto, equivale più o meno estremizzando, a una bestemmia: volendo esagerare, si potrebbe dire che gli astemi, in territorio Veneto, non sono praticamente ammessi. Ad ogni modo, non c’è zona dell’Italia migliore per[…]

Quale Adriatico?

In un affollato cocktail party serale ai primi di maggio, a Budva in Montenegro, tra imprenditori, politici, amministratori, vari stakeholders e qualche professore universitario, si poteva cogliere la trasformazione civile e transnazionale in atto nell’Adriatico. Che non è più quello che ancora in molti immaginano: il mare confine con l’“altro” […]   leggi  l’articolo https://www.balcanicaucaso.org/aree/Italia/Quale-Adriatico-196545

Le Comunità istriane nel segno della “nuova coesione europea”

“Rammarico e sorpresa”. Così l’Associazione delle Comunità Istriane commenta in una nota le azioni promosse da gruppi di cittadini italiani a Fiume – oggi Rijeka – tese a “suscitare tensioni politiche e diplomatiche sul confine orientale in occasione del centenario dell’entrata a Fiume di Gabriele d’Annunzio alla testa dei suoi legionari il 12 settembre 1919”.[…]

Ciambetti: “Nasce la Via Querissima”

“Nel nostro progetto “Via Querinissima” c’è una Europa che prima della metà del Quattrocento andava a crearsi nelle rotte commerciali, tra i mercanti e i mercati, nello scambio e dibattito tra le Università, nella condivisione del sapere, nell’eclettismo e varietà di interessi tipico dell’Umanesimo quattrocentesco mentre nelle Fiandre, maturava la rivoluzione della pittura ad olio[…]

Il porto di Trieste festeggia 300 anni con numeri in crescita

Sempre più sostenibile il porto di Trieste grazie al trasporto su ferro, in crescita del 7,37% (5.171 treni movimentati) nel primo semestre 2019 rispetto allo stesso periodo del 2018. Doppia cifra per la crescita del settore container, il cui incremento rispetto alla prima frazione dell’anno precedente è del 13,33% per un totale di 391.068 TEU movimentanti.[…]

Bilinguismo. Le leggi ci sono e vanno attuate

Il diritto al bilinguismo per le Comunità nazionali autoctone, italiana e ungherese, che vivono in Slovenia è stato esaminato sotto tutti gli aspetti possibili ieri mattina a Palazzo Pretorio. La Commissione parlamentare per le nazionalità, in ottemperanza al programma di lavoro, ha organizzato una seduta nel territorio in cui vivono gli italiani. Vi hanno preso[…]

Pesca, termina lo stop nell’Adriatico, pescherecci in mare

Da lunedì 16 settembre tornano in mare i pescherecci in tutto l’Adriatico, per rifornire dall’inizio della settimana i mercati, la filiera e la ristorazione di pesce fresco. Coldiretti ricorda la fine del fermo pesca che dal 15 di agosto aveva bloccato le attività della flotta italiana da San Benedetto del Tronto nelle Marche fino a[…]