Palumbo alla conquista della Croazia: acquistati i cantieri Lenac di Fiume

Dopo Napoli, Malta, Messina, Marsiglia, Tenerife, Savona, Ancona ecco la Croazia. L’impero cantieristico dell’imprenditore napoletano Antonio Palumbo allarga ulteriormente i confini. L’ultimo tassello sono i gli storici cantieri Viktor Lenac di Fiume. Antonio Palumbo è riuscito nell’impresa di portare a casa l’80% del pacchetto azionario e si è assicurato il controllo totale del cantiere.  […]

Venezia per Rialto, «Il mercato del pesce è il cuore della città e deve vivere»

La Pescaria è Venezia e la città stringe attorno al suo mercato del pesce, domenica, con l’evento ‘Venezia per Rialto’ dalle 16, manifestazione organizzata da Veneziamiofuturo, con la partecipazione di associazioni e comitati cittadini quali: Ground Zero, Vanessia.com, Gruppo25aprile, Associazione culturale WSM (W San Marco Capital), Comitato cittadini, Campo Rialto Nuovo, e adiacenze. leggi l’articolo[…]

Giovanni Radossi è Commendatore

Nel 50.esimo anniversario del Centro di ricerche storiche di Rovigno, il Console generale d’Italia a Fiume Paolo Palminteri ha consegnato l’onorificenza dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana” (in classe Commendatore) al direttore e fondatore dell’istituzione, il prof. Giovanni Radossi. “Un riconoscimento importante – ha dichiarato il presidente dell’Unione Italiana Maurizio Tremul –, ma anche doveroso[…]

Gli scenari del pesce azzurro in Adriatico: l’OP pesca di Martinsicuro presente al convegno nelle Marche

Nel corso dell’VIII Edizione di Anghiò, Festival del Pesce Azzurro (a Porto Sant’Elpidio), l’appuntamento di approfondimento organizzato da PIS – CEA “Ambiente e Mare”, R. Marche, si è tenuta l’importante tavola rotonda sul tema “Pesce Azzurro in Adriatico: nuovi scenari, quote UE, organizzazione di produttori e valorizzazione del prodotto. LEGGI L’ARTICOLO http://www.cityrumors.it/notizie-teramo/cronaca-teramo/gli-scenari-del-pesce-azzurro-in-adriatico-lop-pesca-di-martinsicuro-presente-al-convegno-nelle-marche.html

Targhe e patacche

Settimana all’insegna della toponomastica e della politica. Mentre stiamo ancora aspettando che ci dicano chi ha rubato, un anno fa circa, la targa con il nome storico della principale piazza di Capodistria, oggi piazza Tito, questa settimana la minoranza italiana è riuscita a collocare ben 25 tabelle riportanti gli antichi odonimi della città. Ci dicono[…]

Registi e attori fra Porto vecchio e caffè storici, Trieste nuova capitale dei set cinematografici

«Sto cercando i capi reparto e le maestranze per un nostro nuovo film, ho fatto qualche telefonata e regolarmente la risposta di tutti è: “Sono su un film a Trieste”. Ma che state combinando lassù?». Sono queste le parole che un produttore esecutivo della società Palomar, da poco reduce dalle riprese della nuova serie de[…]

Bini: fiume Natisone sarà must per promozione turistica

“Il fiume Natisone può rappresentare uno dei mast da inserire nella promozione turistica della nostra regione”. Ad affermarlo Sergio Emidio Bini, assessore alle Attività produttive e turismo, durante la prima assemblea pubblica del ‘Contratto di fiume Natisone’, strumento nato per valorizzare sotto il profilo ambientale, turistico, storico e culturale questo corso d’acqua attraverso un percorso[…]

Barcolana al via fra oltre 400 eventi e un patto triennale con Generali

La kermesse può partire. Con la presentazione dell’edizione numero 50 della Barcolana, ieri nella sede delle Assicurazioni Generali alla presenza di Mitja Gialuz, presidente della società velica Barcola Grignano, e del presidente della compagnia, Gabriele Galateri di Genola, si è alzato il sipario sulla festa – con oltre 400 eventi – per i primi 50 anni della[…]

Trovata cassaforte ‘Re d’Italia’, forse con tesoro

Una cassaforte che potrebbe contenere un tesoro da decine di milioni di euro è stata rinvenuta da un gruppo si sommozzatori nel relitto della nave ammiraglia Re d’Italia, affondata nell’Adriatico nel 1866 nella celebre battaglia navale di Lissa (Vis in croato) causando la morte di quasi 400 marinai italiani. Ad annunciare la scoperta è stato,[…]

La stampa italiana all’estero veicola civiltà e cultura

Il governo è deciso a tagliare il sostegno alla stampa italiana all’estero? La domanda è legittima dopo le dichiarazioni del sottosegretario della Presidenza del Consiglio dei ministri con delega all’Informazione e all’Editoria, sen. Vito Crimi (Movimento 5 Stelle) che, in una lettera aperta, ha preannunciato che “la contribuzione pubblica presto sparirà per i quotidiani e[…]