Vittoriale, un anno da record: 280 mila visitatori per la residenza di d’Annunzio

Il 2019 de Il Vittoriale degli Italiani, la residenza museo del poeta Gabriele D’Annunzio a Gardone Riviera (Brescia), si è chiuso con l’ennesima conferma al vertice delle classifiche dei siti culturali più visitati: 279.328 visitatori, con una crescita di 14.182 presenze, lo riporta Adnkronos. Una cifra che annovera ancora una volta Il Vittoriale tra le case[…]

Pirano Capitale europea della cultura 2025. Arriva il sostegno di Trieste e dell’Istria

L’Onda del cambiamento. Con questo slogan Pirano e gli altri Comuni dell’area costiera presenteranno la loro candidatura a Capitale europea della cultura 2025. Oggi a Palazzo Pretorio è stato illustrato il dossier contenente le linee guida di questa importante, ma complessa iniziativa. A prepararle è stato un comitato di esperti, presieduto da Martina Gamboz, che[…]

Trieste capitale europea della scienza 2020: tutte le eccellenze della città

Il capoluogo giuliano è stato scelto dallo European Science Forum (Esof) battendo nello spareggio finale Leida e l’Aja che si erano presentate insieme per rappresentare l’Olanda. Un riconoscimento all’eccellenza assoluta della rete di poli accademici e di ricerca che insistono sul suo territorio: dalla Sissa al Sincrotrone, dall’Istituto di Oceanografia al Centro di genetica e[…]

Etnie. Lotta per i diritti acquisiti

Nella sfera dei diritti delle minoranze nazionali nel 2019, in Croazia, sono state fatte numerose conquiste. Il Sabor ha approvato le modifiche alla Legge sull’elezione dei Consigli e dei Rappresentanti delle minoranze nazionali, mentre il governo e i deputati eletti nella XII circoscrizione hanno compiuto notevoli passi avanti nell’attuazione dei piani operativi sui quali si[…]

“Via Querinissima”, un percorso storico e identitario da Venezia alle Isole Lofoten

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla Cultura Cristiano Corazzari, ha autorizzato la partecipazione della Regione del Veneto all’associazione culturale senza scopo di lucro “Via Querinissima, dal mito alla storia”. L’associazione, in via di costituzione, ha come scopo la promozione della realizzazione dell’itinerario che porta lo stesso nome e che, a sua volta, ricalca il[…]

Il Torinese e i caffè storici di Trieste, un patrimonio da salvare

I caffè storici, un patrimonio culturale letterario ed enogastronomico, al centro dell’incontro del 10 dicembre del ciclo di conferenze “I Cenacoli del Caffè“. Ad aprire l’incontro, organizzato dall’Associazione Museo del Caffè Trieste in collaborazione con altre realtà associative ed imprenditoriali, la poetessa Mariagrazia Stepan che ha elencato tutti i numerosi caffè presenti a Trieste nel periodo asburgico ed usuali teatri della vita pubblica[…]

A Venezia la prima scuola italiana per manager del turismo

Cassa depositi e prestiti lancia la ‘Scuola italiana di ospitalità’ per la formazione del management del settore. I primi corsi, riservati al personale esperto, penderanno il via dal 2020. Dal 2021 partirà un master per poi passare a corsi di laurea. L’Istituto, che sarà istituito da Th Resort, avrà sede nel complesso immobiliare dell’ex Ospedale[…]

Il restauro dei Giardini Reali di Venezia

I Giardini Reali di Venezia, connessi nuovamente a Piazza San Marco, si estendono per una superficie di circa 5.000 metri quadrati, si affacciano sul Bacino marciano e sono circondati da canali sui quali prospettano anche il Museo Correr, le Sale Imperiali del Palazzo Reale, il Museo Archeologico Nazionale e la Biblioteca Marciana. Dagli anni ’50[…]

Città d’arte e turismo, le due sponde dell’Adriatico insieme per strategie smart

Dopo Venezia dove è stato inaugurato, il progetto europeo ‘S.LIDES – Smart strategies for sustainable tourism in LIvely cultural DEStinations’, ha fatto tappa a Zagabria. Nei giorni scorsi, infatti, si è tenuto il Secondo Meeting del progetto finanziato dal Programma Interreg Italia-Croazia 2014-2020 e che vede il CISET tra i partner, insieme a Università Ca’[…]

Porto di Trieste, Banca europea (Bei) accorda 39 milioni per le ferrovie

Il principale scalo ferroviario del Porto di Trieste, situato nell’area di Campo Marzio, assisterà a breve a una radicale riorganizzazione, volto a trasformarlo in un hub di smistamento merci maggiormente efficace, ecologico e in grado di accogliere carichi più pesanti. Lo renderà possibile un mutuo da 39 milioni concesso dalla Bei (Banca europea per gli investimenti) all’Autorità Portuale di Trieste. Un’iniezione di fondi[…]