AdSP Adriatico centrale: al via collegamento marittimo fra Pesaro e Lussino

Al via la nuova stagione del collegamento marittimo fra Pesaro e Lussino. Un tragitto che consente di raggiungere la costa croata in 2 ore e 45 minuti. Il primo collegamento sabato 25 luglio, con partenza alle 8 dal porto pesarese e arrivo a Lussino alle 10.45 a bordo del catamarano veloce Krilo Eclipse. Il ritorno, per[…]

Marche, la via delle Abbazie

Oltre a spiagge dorate e mare cristallino, colline verdeggianti e vette innevate, le Marche vantano uno straordinario patrimonio culturale, testimoniato dai numerosi siti di interesse storico e artistico sparsi in tutto il territorio. Tra questi, molte sono le manifestazioni di architettura sacra che documentano il grande spirito devozionale che da sempre ha attraversato questo territorio. In particolare, la provincia[…]

Nasce il registro della rete dei cammini veneti

La Regione del Veneto ha istituito il Registro della Rete dei Cammini Veneti. Lo ha fatto con una delibera, approvata dalla Giunta su proposta dell’assessore al turismo Federico Caner, che individua le modalità e i termini per l’iscrizione, l’aggiornamento e la pubblicizzazione di itinerari da percorrere a piedi, attraverso località e siti di interesse storico,[…]

Turismo, nasce la promozione del mare dell’Alto Adriatico

Il rilancio del turismo italiano sui mercati internazionali passa per il gioco di squadra e una strategia mirata: per la prima volta, le tre regioni dell’Alto Adriatico con i loro 300 chilometri di spiagge promuoveranno unitariamente sul mercato tedesco la loro offerta di vacanza come una destinazione unica dalle tante opportunità. La promozione è affidata[…]

Italia-Croazia: 81 milioni di euro per 11 progetti

Per un valore complessivo di oltre 81 milioni di euro, sono undici in tutto i progetti strategici finanziati dal Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Croazia 2014-2020. A darne notizia è la Regione Veneto, che ha spiegato come l’obiettivo è valorizzare il territorio costiero italiano e croato, favorendo lo sviluppo economico e migliorando la qualità dell’ambiente delle[…]

Perché è il momento di provare un viaggio spirituale nelle Marche

Il pellegrinaggio è il viaggio più antico del mondo e il più contemporaneo: un cammino, in senso letterale o metaforico, lontano dal caos e alla ricerca di sé stessi, che ora più che mai è un’occasione per ritrovarsi. Non bisogna necessariamente essere credenti perché è un viaggio introspettivo, prima ancora che religioso. Un’opportunità per trascorrere un[…]

Da Trieste all’Istria: per la “Capitale europea della cultura 2025” si punta alla candidatura comune

Importante incontro nel Municipio di Trieste fra il Sindaco Roberto Dipiazza e tutti i Sindaci dei Comuni sloveni della costa istriana, con il “primo cittadino” di Pirano Đenio Zadković e i colleghi di Capodistria Aleš Bržan, di Isola Danilo Markočič e di Ancarano Barbara Švagelj (vicesindaco) che erano affiancati da Martina Gamboz project manager del[…]

Natale, mostre e Carnevale: Trieste svela le tre carte per rilanciare il turismo

Un Natale prolungato, il carnevale internazionale e due mostre da centomila visitatori l’una. Sono questi gli ingredienti della ricetta che l’amministrazione comunale di Trieste ha in mente per far ripartire il turismo nel capoluogo regionale dall’autunno in poi. Se la stagione estiva per quanto riguarda gli alberghi e le presenze – complice la crisi innescata[…]

Slovenia. Carte geografiche, toponimi italiani

L’elenco dei nomi geografici italiani relativi al territorio d’insediamento storico della Comunità Nazionale Italiana sono diventati ufficiali. Lo hanno rilevato in un comunicato i vertici della Comunità autogestita costiera della nazionalità a seguito della conferma da parte dei responsabili dell’Amministrazione geodetica della Repubblica di Slovenia. Il procedimento portato avanti dalla CAN costiera, viene specificato nella[…]

Crolla il turismo in Istria: -56%

Nel fine settimana 110.182 vacanzieri sono entrati in Istria attraverso i valichi di Castelvenere, Plovania e Požane di cui 98.767 stranieri e 11.415 nazionali, per un totale del 56% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Lo ha riferito lunedì 13 luglio la Polizia di frontiera croata. Nello stesso periodo hanno lasciato l’Istria, attraverso gli stessi i valichi di[…]