Fiume CEC 2020 va avanti in versione light

Il progetto Fiume Capitale europea della Cultura va avanti cercando di recuperare il tempo perso e di rispondere alle critiche piovute nell’ultimo mese sulla dirigenza della società Rijeka 2020 per la lentezza e il mancato adeguamento alla nuova situazione emersi in tempi di crisi causata dalla pandemia da coronavirus. Al fine di rimarcare l’importanza del[…]

Stop a Fiume Capitale della cultura. Licenziati 59 dei 70 dipendenti

Una battuta d’arresto, in attesa di tempi migliori. È la decisione che Fiume Capitale europea della Cultura 2020 (Cec) ha preso arrendendosi alla realtà della pandemia. Gran parte delle attività sono state sospese a tempo indeterminato e 59 dipendenti su 70 sono stati licenziati: una misura presa di comune accordo dalla società Rijeka 2020 –[…]

Storico tricolore fiumano. I cittadini sono poco informati

Rimarrà aperto ancora il dibattuto pubblico online, avviato il 12 febbraio scorso dalla Città di Fiume, in merito alla modifica della Delibera cittadina sullo stemma e la bandiera della Città, che propone l’introduzione dello storico tricolore fiumano quale bandiera solenne, accanto a quella ufficiale. La proposta, redatta dal Gruppo dei consiglieri cittadini della Lista per[…]

A Fiume il Dipartimento d’Italianistica forma i futuri docenti della cultura italiana

La Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Fiume-Rijeka vanta un prezioso e qualificato Dipartimento di Italianistica, creato nel 2011 dalle docenti fiumane Gianna Mazzieri e Corinna Gerbaz costituito per fornire a studenti e cultori della lingua e delle lettere italiane un’insegnamento di livello eccellente e competenze asseverate. Negli anni il Dipartimento ha[…]

Fiume città della cultura 2020. Battaglia sui simboli comunisti

Il progetto Fiume capitale europea della Cultura 2020 diventa un ring: gli oltranzisti della destra croata da una parte, il sindaco socialdemocratico Vojko Obersnel e i suoi collaboratori, dall’altra. Nikica Augustinović, presidente della sezione quarnerino–montana del Partito croato dei Diritti (estrema destra) e del sedicente Comando per la Difesa della Fiume croata, è andato giù[…]

«La stella non sarà rossa…»

Il Consiglio cittadino perde il pelo ma non il vizio. Sebbene la prima seduta dell’anno non prevedesse progetti milionari all’ordine del giorno, per l’ennesima volta non sono mancati veleni, polemiche e provocazioni tra maggioranza e opposizione. Nel corso del question time sono puntualmente riaffiorati i fantasmi del passato e le intramontabili dispute ideologiche. Tuttavia, più[…]

Sacco: «Edit, cuore pulsante dell’italianità in Croazia»

Prima visita fuori Zagabria per l’Ambasciatore italiano Pierfrancesco Sacco, accompagnato dalla consorte Laura Fernandez Serch, dal Console generale Davide Bradanini e da Ileana Jančić, assistente del Console. “Non è un caso che il primo incontro nel capoluogo quarnerino sia avvenuto proprio qui all’Edit – ha esordito l’Ambasciatore, ricevuto dal vicecaporedattore de La Voce del popolo,[…]

Peranić su Cec 2020: «Minoranza italiana? Trattamento incomprensibile»

Ormai è passata quasi una settimana dall’inaugurazione di Fiume Capitale europea della Cultura 2020. La città è lentamente tornata alla normalità dopo la sbornia della cerimonia d’apertura, le cui immagini sono ancora vive negli occhi e nella mente di tanti fiumani e non. Com’era ampiamente prevedibile, lo show Opera Industriale, andato in scena nel porto,[…]

Dipiazza su Fiume Cec 2020: «Quella stella ha il colore del sangue»

Sulla scia delle polemiche per le diverse iniziative, considerate da molti troppo ideologiche, di Fiume CEC 2020 era pressoché scontato che l’argomento non sarebbe passato inosservato neppure nell’ambito delle celebrazioni per il Giorno del ricordo. Così nel suo intervento alla cerimonia a Basovizza il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza: ha rilevato: “Se volgo lo sguardo[…]

La multiculturalità immaginaria

Se le celebrazioni triestine del centenario dell’impresa dannuziana a Fiume sono state la dimostrazione che la classe politica locale non vuole proprio far passare un passato che non passa, il progetto Fiume Capitale europea della cultura non sembra altro che volerlo confermare. Puttanieri con gli stivali, fascisti e comunisti continuano a tenere in ostaggio un’area in cui[…]