Castello di Duino: a Trieste, la dimora che ospitò reali e poeti

Il castello di Duino apre le sue porte al pubblico, alla scoperta dell’antica storia che si dipana dalle sue mura e dai suoi saloni, affondando le radici nel XIV secolo. Il castello di Duino sorge fiero nel comune di Duino-Aurisina, in provincia di Trieste. Un luogo pregno di storia, eretto su quelle che erano le rovine di un avamposto[…]

A Trieste il faro della Vittoria, il più potente dell’Adriatico

Il Faro della Vittoria è il più potente dell’Adriatico. Ed è anche un monumento ai caduti della Prima Guerra Mondiale. L’iscrizione alla base della struttura “Splendi e ricorda i caduti sul mare” chiarisce le intenzioni dell’architetto triestino Arduino Berlam. Berlam progettò l’opera all’indomani della disfatta di Caporetto e la battaglia del Piave.  La scritta non è[…]

Turismo: Fvg; Grado, ‘Isola del sole’ e dell’archeologia

Per tutti è da sempre l’Isola del sole. Grado è una città che anche in inverno riserva ai turisti il fascino storico romano legato alle sue basiliche, alle sue viuzze, alle terme, al benessere, cui in estate si aggiungono le tante spiagge. Nata come porto al servizio di Aquileia e dell’esercito romano iniziò a svilupparsi[…]

Eremo di santa Maria Infra Saxa nelle Marche

È spettacolare e unico l’eremo di santa Maria Infra Saxa che si trova a Genga, in provincia di Ancona. L’antico oratorio, un tempo utilizzato come monastero di clausura dalle monache benedettine, è stato costruito in pietra e, nella parte interna, è scavato nella roccia. La chiesa, costruita a forma di ottagono, ha un tetto a[…]

Zara, un gioiello che va visitato

Il New York Times ha pubblicato la lista dei 52 posti da visitare assolutamente nel 2019. Tra questi in 11.esima esima posizione spiccano Zara e il suo arcipelago. Il giornalista David Farley ha sottolineato che a favorire il piazzamento della città croata è stato l’ottimo risultato centrato dalla nazionale di calcio nonché il fatto che[…]

Sguardi adriatici: Ancona

Gelida giornata d’inverno. Un Maestrale teso spinge in cielo nembi siderali, in mare frangenti tumultuosi. Nuvole e onde corrono nella stessa direzione, veleggiano verso sudest. Oggi, l’Adriatico visto da qui, dal Parco del Cardeto di Ancona, è un meraviglioso stretto, una breve via d’acqua tra l’Appenninia e la Balcania, tra l’occidente italico e l’oriente slavo.[…]

Cosa si nasconde sotto la Laguna di Venezia

La Laguna di Venezia cela un vero e proprio tesoro. Tantissimi i relitti che ne affollano il fondale. È facile pensare come tra le acque di una delle città più belle al mondo si nascondano centinaia di imbarcazioni storiche, alcune medievali, altre settecentesche. Imbarcazioni prevalentemente precedenti la Prima Guerra Mondiale, andate perdute a causa di un carico eccessivo o agguerriti[…]

Il Carso entra nell’Unesco, i muretti a secco dichiarati patrimonio dell’umanità

La notizia è apparsa sul profilo Twitter proprio dell’ente mondiale che si occupa di proteggere la bellezza della cultura nel mondo. L’arte del muretto a secco – si legge nella motivazione – riguarda tutte le conoscenze relative alla costruzione di strutture di pietra ammassando le pietre una sull’altra e senza usare alcun altro elemento tranne, a volte, terra secca.   leggi[…]

L’ingegnere costruttore dei Murazzi, l’uomo che difese Venezia dal mare

Non esiste veneziano o amante di Venezia che non sappia cosa siano i Murazzi, che non vi sia stato almeno una volta (almeno per prenderci il sole d’estate) o che, nella peggiore delle ipotesi, non ne abbia sentito parlare. Eppure, di questa imponente opera ingegneristica e idraulica settecentesca, che da secoli protegge la laguna dall’erosione[…]