Dalle Alpi all’Adriatico, lungo il Sentiero della Pace dell’Isonzo

Candidato ad essere inserito tra i Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco, il Sentiero della Pace si snoda per 230 chilometri tra la Slovenia e l’Italia. Parte dalle Alpi e si conclude sull’Adriatico (o viceversa), il Sentiero della Pace. E racconta la Prima Guerra Mondiale, tra musei all’aperto, monumenti e cimiteri. Qui, oltre 100.000 giovani persero la vita e abbandonarono i loro[…]

Che cosa fare a Pola, Parenzo e Rovigno, in Istria

Quando arrivi in una qualunque delle città dell’Istria non puoi non rimanere sorpreso per quanto siano vicine al mare. Abituati come siamo alle nostre città rivierasche in cui l’acqua è spesso distante, separata da cancelli doganali, ferrovie che non si poteva costruirle altrove se non lì, lungomari ingombri di bar e bagni estivi che ostacolano la vista,[…]

Istria, un mondo in una penisola

Per le bellezze naturali e storico architettoniche, ma anche per la sua connotazione originale di cerniera fra l’est e l’ovest Europa su cui permane il segno della dominazione italiana e austro-ungarica. In più vanno rimarcate l’ospitalità, la cortesia, la genuinità dei prodotti, la cucina, e, per noi, la nostra lingua, parlata da molti istriani e insegnata come[…]

Ecco la migliore Malvasia al mondo

Tra i vini bianchi, i campioni del Sauvignon – ormai si sa – basta rimanere in Friuli. Ma per assaggiare un altro grande vitigno autoctono, la Malvasia, bisogna spostarsi di qualche chilometro per giungere nella sua terra madre: l’Istria. Qui, nel cuore della penisola, la cantina di Marijan Arman sta inanellando un riconoscimento dietro l’altro. Gli ultimi[…]

Dalmazia, appunti di viaggio tra Spalato e Almissa

Anche se il pensiero va già alle vacanze estive, di questi tempi sembra avere sempre più senso quel detto: «Non ci sono più le mezze stagioni». Perché non è proprio un eufemismo dire che il tempo è sempre più bizzarro, come quello di fine aprile e inizio maggio. Lo avevamo lasciato alla partenza da Roma,[…]

Sapori tipici, lo Strucolo dolce e salato tra Italia e Istria

La ricetta dello Strucolo unisce elementi della cucina istriana, austriaca e italiana. Lo Strucolo, ricetta tipica della zona della Venezia Giulia e in particolare delle tavole di Trieste e Gorizia, vanta una storia particolare, legata all’origine del nome. Il termine Strucolo è, infatti, l’italianizzazione da parte degli italiani istriani della parola slava strukllj a sua volta traduzione della parola tedesca Strudel.   http://www.triesteprima.it/social/sapori-tipici-strucolo-dolce-salato-tra-italia-e-istria-trieste-2019-html.html

Sguardi adriatici: bi-isola montenegrina

Tanti anni fa, in una immobile alba di luglio, ho oltrepassato il Canale delle Catene per entrare nell’ultimo anfratto di quei labirinti d’acque stretti da montagne che sono le Bocche di Cattaro. Una piccola barca, mossa più da una favorevole corrente che da vele morenti, entrava silenziosa in quello che era stato per secoli un[…]

Houseboat, viaggiare “slow” tra le isole della laguna veneta

Un viaggio alla scoperta delle “isole minori” della laguna veneta: Vignole, Sant’Erasmo, Burano e Mazzorbo. Si salpa in barca. Il ritmo di navigazione è lento, per assaporare con calma il paesaggio, nel rispetto dell’ambiente e della fauna locale. Il turismo fluviale in barca è già molto diffuso in Europa e in particolare in Francia e[…]

Unie: una perla nell’Adriatico

Esistono delle isole da scoprire, luoghi dove la modernità e la tecnologia faticano ad arrivare, nonostante ci siano solo pochi chilometri a separarle dall’Italia. I nostri occhi sono puntati sull’arcipelago chersinolussignano, a sud della penisola istriana, dove si distingue un’isola su tutte che è Unie. Qui l’esistenza scorre lenta, scandita dall’alba e dal tramonto, al ritmo[…]