Balcanica. Viaggio nel Sud-Est europeo attraverso la letteratura contemporanea

L’esperienza esistenziale di Diego Zandel – la nascita nel campo profughi di Servigliano, nelle Marche; la sua classica e già più volte estetizzata “complessità etnica”, caratteristica dell’Istria e di Fiume che ha nel sangue; l’onesta e verace, parziale “contraddittorietà politica” famigliare alle sue spalle, è l’humus di questa sua ultima fatica, “Balcanica. Viaggio nel Sud-Est[…]

Candia, una guerra lunga 24 anni tra Venezia e l’Impero ottomano

“Venezia e la guerra in Dalmazia” scritto da Federico Moro (Edizione Leg Gorizia) racconta il conflitto più lungo e distruttivo mai affrontato dalla Repubblica Serenissima. La guerra di Candia (nota anche come Iraklio, la capitale dell’isola greca di Creta), combattuta dal 1645 al 1669 tra Venezia e l’Impero ottomano, vede la sconfitta di Venezia dal punto di vista[…]

Pietro Spirito ambasciatore del Triestebookfest a Vienna e Graz

Il 26 e 27 marzo, Pietro Spirito sarà a Vienna e Graz in “missione” per il Triestebookfest, l’associazione culturale che organizza l’omonimo festival letterario in autunno. Il tema della terza edizione di Triestebookfest, che si terrà dal 19 al 21 ottobre, sarà la traduzione letteraria come ponte tra le culture.   LEGGI L’ARTICOLO http://www.triesteallnews.it/2018/03/20/pietro-spirito-ambasciatore-del-triestebookfest-a-vienna-e-graz/

Rilke racconta il Ghetto di Venezia

Il ghetto come piccola patria e il mondo intero, senza frontiere, come grande patria», scrive Riccardo Calimani nella sua nota di lettura a margine di un piccolo, grande gioiello firmato Rainer Maria Rilke e ora tradotto da Fabrizio Iodice per le Edizioni Dehoniane di Bologna con il corredo del testo originale tedesco   leggi l’articolo[…]

Il cammino dei dimenticati, a piedi dalla Carnia all’Istria

Ottobre 2016, Nicolò Giraldi parte a piedi da  Collina, un paese ai piedi delle Alpi Carniche. Dopo 17 giorni di cammino giunge a Dignano, in Istria, ovvero in Croazia. Da questa esperienza nel 2018 è nato un libro che s’intitola Nel vuoto – Il cammino dei dimenticati (Ediciclo Editore), in libreria da domani. 18 leggi l’articolo http://bora.la/2018/02/28/il-cammino-dei-dimenticati-dalla-carnia-allistria/

Italiani di Dalmazia: dall’Unità d’Italia alla disintegrazione della Jugoslavia

Affrontare la questione della Dalmazia nelle relazioni italo-jugoslave, e in genere la questione adriatica, è obbligo civile nella ricorrenza del «Giorno del ricordo del 10 febbraio». Farlo significa, però, cimentarsi con quello che è forse il campo d’indagine più controverso e spinoso posto all’attenzione dello storico della politica estera italiana.   leggi l’articolo http://lanostrastoria.corriere.it/2018/02/22/italiani-di-dalmazia-dallunita-ditalia-alla-disintegrazione-della-jugoslavia/?refresh_ce-cp

I luoghi di… Paesaggi e testi di scrittori adriatici: Fulvio Tomizza, “Dove tornare”

Nostro Servizio «[…] Sopra a Trieste, come sai, si stende il Carso: una terra arida, bosco, sasso, macchia, che pure esercita la sua suggestione, specie sui triestini che vi si identificano considerandolo prolugamento spontaneo o contrapposizione ideale alla loro città […] La nostra scelta si spostò su un’altra campagna abbastanza famigliare, perché composta da sole[…]

MIBACT, i luoghi della memoria di Campo di Fossoli: dai profughi agli esuli di Istria

Strappati all’oblio. Strategie per la conservazione di un luogo di memoria del secondo Novecento: l’ex Campo di Fossoli. Un libro fatto riflessioni a più voci, raccolta di dati storici, ma soprattutto un suggerimento sulle strategie per la conservazione di paesaggi che caratterizzano luoghi come Fossoli. La presentazione giovedì 22 febbraio alle 17.00 a Roma presso la Sala della Crociera del Mibact.   leggi l’articolo http://www.unmondoditaliani.com/mibact-i-luoghi-della-memoria-di-campo-di-fossoli-dai-profughi-agli-esuli-di-istria-strappati-alloblio20180220.htm

Giovanni Arpino Dall’Istria a Torino

Giovanni Arpino nacque a Pola il 27 gennaio 1927, dove il padre, colonnello originario di Torino, era stato trasferito da poco. Arpino visse la sua adolescenza a Bra, dove sposò, giovanissimo, Caterina, che fu la sua compagna per tutta la vita, anche dopo il trasferimento a Torino, dove lo scrittore iniziò a cercare un senso più concreto degli uomini e delle cose della[…]

Božidar Vuković, uno stampatore a Venezia

Dal 1539 Božidar Vuković riposa sulle rive del lago di Scutari. Il suo ultimo desiderio fu quello di ritornare nella sua terra, il Montenegro, dopo una vita trascorsa in esilio in quella che lui stesso aveva definito “la gloriosa” Venezia. Una vita segnata dall’amore per la propria tradizione, al servizio del popolo e della cultura[…]