Chi vuole imbavagliarci? Non falsificare la storia!

Gli italiani di queste terre hanno diritti, dispongono di sedi più o meno prestigiose, possono sviluppare i loro interessi artistici, musicali, letterari e aggregativi. I sodalizi valorizzano l’identità, la lingua e la cultura in senso lato. Siccome noi siamo il risultato dei processi storici, la conoscenza del passato è centrale, specie se questo è stato[…]

Il suggestivo «Esilio di luce» negli scatti di Laura Fonovich

S’intitola “Esilio della luce” Pitture di Luce, la suggestiva e intrigante mostra fotografica di Laura Fonovich, che è stata inaugurata nella sinagoga di Fiume in occasione della Seconda edizione delle “Giornate della cultura ebraica” manifestazione con la quale la Comunità ebraica celebra pure i cinquecento anni della presenza a Fiume. L’esposizione è allestita nel balcone[…]

Alida Valli: 36 fotografie della Bellezza italiana fra gli anni ‘30 e ‘40

Alida Maria Laura Altenburger von Marckenstein-Frauenberg nasce a Pola, in Istria, nel 1921. L’attrice italiana (l’Istria fu territorio italiano fra le 2 guerre mondiali), sembra che scelse il cognome d’arte “Valli” a caso, ma in modo sicuramente propizio vista la difficoltà di pronuncia di quello originale. L’attrice recitò sin da giovanissima in ruoli da protagonista,[…]

Si è spento Stelio Spadaro, l’uomo del compromesso

E poi succede, giunge la notizia della dipartita di Stelio Spadaro, scomparso da tempo dalla vita pubblica dopo essere stato per tanti anni sulla breccia, l’uomo del compromesso vero, della conciliazione a Trieste tra una certa sinistra e il mondo dell’esodo al quale s’era dedicato con impegno negli ultimi anni. Perché? A parte le sue[…]

I cantieri navali della Trieste asburgica – cenni di storia

Argomento vasto e complesso quello della storia cantieristica di Trieste, dove risulta necessario un approccio interdisciplinare, non solo limitato alla conoscenza storica, ma esteso all’ingegneria navale, alla geografia marittima e – perché no? – che non trascuri l’elemento “umano”, onde meglio analizzare non solo quali navi venivano costruite, ma anche chi le costruiva e a quale pubblico venivano destinate.   leggi l’articolo http://www.triesteallnews.it/2018/07/07/i-cantieri-navali-della-trieste-asburgica-cenni-di-storia/

Sergio Marchionne, le radici in Istria e la mamma profuga da Pola

Non solo fiero delle sue origini abruzzesi e di essere figlio di un carabiniere. Sergio Marchionne si è sempre considerato un istriano d’adozione questo perché nel passato dell’ex Ceo di Fiat Chrysler rientrano le due grandi tragedie che hanno colpito l’Italia nel Novecento: suo nonno materno Giacomo Zuccon era originario di Carnizza (Pola), dove il papà di Marchionne[…]

Alla Fondazione Cini raccolte 6602 cartoline di Venezia

Migliaia di cartoline che documentano la vita di Venezia e della laguna tra l’800 e il 900 entrano a far parte delle collezioni documentali della prestigiosa istituzione veneziana. In tutto 6602 cartoline di pregio e rarità che documentano tessuto urbano, monumenti, edifici, opere d’arte, e attività industriali e commerciali, cantieristica navale, avvenimenti, feste, costumi di[…]

Sir Clarke, il diplomatico che voleva salvare Venezia

Fece di Venezia lo scopo della sua vita, e finì per viverci per sempre dopo aver fondato il “Venice in Peril Fund”, uno dei primi Comitati stranieri che si mise al lavoro per salvare la città dopo “l’acqua granda” del 1966. A Venezia, sir Henry Ashley Clarke ci fu alla fine anche sepolto – nel settore evangelico[…]