Anpi e Norma Cossetto. Contrapposizione squilibrata, fuori dalla Storia

A cura di Marino Micich. Ritengo di intervenire in qualità di direttore dell’Archivio Museo storico di Fiume e di Membro della Commissione tecnico-scientifica istituita dal Governo Italiano ai sensi della L. 92/2004 “Il Giorno del Ricordo”. L’intervento del Dott. Marino Micich, direttore dell’Archivio Storico di Fiume in Roma «Giudizi ingiusti di gran parte delle sezioni[…]

Le origini dell’Archivio Museo storico di Fiume della Società di Studi Fiumani

A cura del Direttore dell’Archivio Museo storico di Fiume, Marino Micich Il Presidente Prof. Giovanni Stelli  ricorda che la Società di Studi Fiumani ha compiuto il 22 settembre di quest’anno il 60° anniversario della sua rifondazione in esilio a Roma. L’Archivio Museo storico di Fiume fu istituito nel 1963 dalla stessa Società di Studi Fiumani che[…]

Atto II– Lo scrigno dei racconti meravigliosi”: oltre 130 racconti dedicati ai ricordi

Un film carico di emozioni dedicato ai ricordi e alle tradizioni: è il primo risultato del progetto transfrontaliero “Atto II – Lo scrigno dei racconti meravigliosi”, realizzato dall’Associazione Opera Viva di Trieste, con il sostegno dell’Assessorato alla cultura della Regione FVG e dell’Unione Italiana, ideatrice e direttore artistico l’artista Lorena Matic, che ha unito i[…]

Addio a Mario Schiavato, colonna portante della minoranza italiana

Lutto nel mondo della cultura degli italiani dell’Adriatico orientale. Addio a Mario Schiavato, una delle voci più genuine e rappresentative della contemporanea letteratura istro-quarnerina, uno dei grandi autori della letteratura italiana di queste terre – nell’ampio saggio dedicato all’autore nell’opera “Le parole rimaste”, Roberto Dobran e Irene Visintini l’hanno definito una vera colonna portante della[…]

Zoran Milanović ricorda l’esodo degli italiani dall’Istria

Celebrata a Pisino – alla presenza del presidente croato, Zoran Milanović – la Giornata della Regione istriana, ricorrenza che ricorda le decisioni di Pisino del 1943 con le quali si decise di unire l’Istria al territorio della Croazia. “77 anni fa furono poste le basi per un’Istria moderna e multiculturale, una regione che è modello[…]

La stella rossa «scende» dal Grattacielo di Fiume

Con un giorno di ritardo rispetto al programma la stella rossa è stata tolta, martedì 6 ottobre, dal Grattacielo di Fiume. Il progetto “Monumento alla Fiume rossa – monumento che si difende da sé” dell’autore Nemanja Cvijanović, ha fatto discutere tantissimo in queste due settimane. La stella rossa, ricorderemo, doveva essere inaugurata lo scorso 3 maggio[…]

UI: “Stella rossa, errore culturale politico”

La stella rossa sul Grattecielo fiumano, ovvero l’installazione artistica di Nemanjua Cvijanović, inaugurata quasi di soppiatto domenica scorsa, continua a far discutere. A parte le scontate divisioni ideologiche nelle file della maggioranza, è anche la componente italiana dell’Adriatico orientale è rimasta interdetta. Non solamente tra gli esuli quel monumento realizzato con 2.800 frammenti di “vetro”,[…]

Cent’anni e non sentirli. Viva la Carta del Carnaro

A Fiume conquistata e tenuta dal settembre 1919 al dicembre 1920 – Gabriele d’Annunzio fuse patriottismo e ribellismo, rivoluzione e sindacalismo: la collaborazione con il sindacalista rivoluzionario Alceste De Ambris gli permise di costruire il manifesto ideale di un nuovo sistema sociale e politico, la Carta del Carnaro. L’attualità e l’interesse di questo straordinario documento,[…]

La Dalmazia di Predrag Matvejević

Ho visitato la Slovenia, la Croazia, la Bosnia, quando ancora erano regioni della Repubblica Socialista Federativa di Jugoslavia del Maresciallo Tito. Nella seconda metà degli anni Sessanta (mio primo viaggio) la Jugoslavia mi era apparsa tetra, diffidente. Non erano poi così lontani gli anni degli esodi forzati dall’Istria, la presa di Trieste da parte dei[…]

Fiume e Stella Rossa – un’iniziativa che definire discutibile è un eufemismo

Il comunicato della Società di Studi Fiumani La recente installazione sul grattacielo di Fiume di una enorme stella rossa di vetro promossa, nell’ambito delle iniziative per Fiume capitale europea della cultura 2020, dalla municipalità di Fiume /Rijeka con i fondi della Comunità europea e intitolata inequivocabilmente “monumento alla Fiume rossa”, costituisce un richiamo esplicito alla[…]