Trieste, il San Giusto d’oro 2018 alla Comunità Ebraica

Il San Giusto d’oro 2018 va alla Comunità Ebraica di Trieste, la targa speciale ai ragazzi del Liceo Petrarca che hanno realizzato la mostra ‘Razzismo in cattedra’. Il premio – nato nel 1967 su iniziativa del Gruppo Giuliano Cronisti e giunto alla 52a edizione – è organizzato dall’Assostampa Fvg, sindacato unitario dei giornalisti, con la[…]

Norma Cossetto violentata e uccisa dai partigiani titini. Ecco di cosa parla Red Land

Tra le verità storiche per decenni affrontate non a partire dai dati di fatto, ma dalle ideologie ci sono state le Foibe. Eccidi commessi contro italiani istriani, giuliani e dalmati dai partigiani di Tito, rimossi da altri italiani. Dopo più di cinquant’anni è arrivato il riconoscimento quasi universale, di destra e di sinistra, di quanto[…]

Corfù e Venezia, città tesoro alla ricerca di soluzioni per la loro sopravvivenza

“E dimmi la terra, il popolo tuo, la tua città, sicché ti ci portino guidate dal pensiero le navi”. Corfù riparte dal mito, dall’Odissea di Omero, da Circe, Calipso, Ulisse e le Sirene. E si ricongiunge a Venezia di cui l’antica Kérkyra conserva segni tangibili. Così nell’auditorium della Ionios Akadimia, la prima università della Grecia[…]

“Santa Maria del Guato”: storia delle Pescherie di Trieste

Secoli fa, tra Settecento e Ottocento, l’industria ittica era altrettanto importante per Trieste, la quale fino alla crescita sotto l’Austria con l’interessamento di Carlo VI d’Asburgo, aveva proprio nell’attività dei pescherecci uno dei suoi (magri) ritorni economici. La prima pescheria di Trieste risale agli inizi del ’700: era situata presso il Molo della Porporella, in seguito noto come Molo della[…]

Croazia: sulla targa alle porte della città, il nome Fiume tornerà accanto a Rijeka

“Un primo passo importantissimo” lo definisce il leader dell’Unione Italiana Maurizio Tremul: lo storico nome italiano “Fiume” tornerà ad essere scritto su una targa alle porte della città accanto al toponimo croato “Rijeka”. Forse un piccolo atto che segna una strada verso un ritorno nella città quarnerina di quel bilinguismo mai ufficialmente abolito ma eliminato nel 1953 con[…]

Nomi e nazionalità: così è se vi pare

Il confronto etnico e nazionale sulla sponda orientale dell’Adriatico si è combattuto spesso tirando in ballo l’origine dei nomi e ancor più di frequente dei cognomi. Ancor oggi in realtà risentiamo di questa lotta iniziata nell’Ottocento che, virtualmente, non si è ancora conclusa, in quanto basta poco – anche in un’epoca che dovrebbe essere improntata[…]

Chi vuole imbavagliarci? Non falsificare la storia!

Gli italiani di queste terre hanno diritti, dispongono di sedi più o meno prestigiose, possono sviluppare i loro interessi artistici, musicali, letterari e aggregativi. I sodalizi valorizzano l’identità, la lingua e la cultura in senso lato. Siccome noi siamo il risultato dei processi storici, la conoscenza del passato è centrale, specie se questo è stato[…]

Il suggestivo «Esilio di luce» negli scatti di Laura Fonovich

S’intitola “Esilio della luce” Pitture di Luce, la suggestiva e intrigante mostra fotografica di Laura Fonovich, che è stata inaugurata nella sinagoga di Fiume in occasione della Seconda edizione delle “Giornate della cultura ebraica” manifestazione con la quale la Comunità ebraica celebra pure i cinquecento anni della presenza a Fiume. L’esposizione è allestita nel balcone[…]