Se Trieste diventasse un gigantesco museo dedicato agli scrittori

Chi dice di amare Trieste dovrebbe regalarsi un viaggio. Raggiungere il centro della Francia. Fermarsi a Saché, minuscolo borgo nel Dipartimento Indre e Loira. Bussare a ogni porta e farsi spiegare dalle 1273 persone che abitano lì, circondate dalla campagna, come si fa a trasformare un posto sperduto sulla carta geografica in un centro d’attrazione culturale e turistica. Che si fa forza su due giganti della letteratura e dell’arte, cittadini onorari del posto: il grande romanziere francese Honoré de Balzac e lo scultore americano Alexander Calder. E chi ancora pensa che la cultura non calamiti i grandi flussi del turismo, dovrebbe spingersi un po’ più a nord. Raggiungere la cittadina di Helsinger: 45 minuti di treno da Copenhagen.

 

leggi l’articolo

http://ilpiccolo.gelocal.it/tempo-libero/2016/06/24/news/se-trieste-diventasse-un-gigantesco-museo-dedicato-agli-scrittori-1.13715715?ref=hfpitsef-1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *