Venezia, l’ultimatum dell’Unesco «Nessuna strategia, tempo scaduto»

Stato e Comune non fanno abbastanza, l’Unesco dà l’ultimatum all’Italia: servono azioni urgenti per salvaguardare il patrimonio artistico e culturale e la laguna di Venezia. Se entro il prossimo febbraio, il governo non adotterà azioni in tal senso, Venezia sarà inserita nell’elenco dei siti a rischio, in cui oggi sono inserite 46 realtà tra cui Aleppo e Damasco in Siria e la Basilica della natività a Gerusalemme. Giovedì mattina, a Istanbul, alle 9.30 sono ripresi i lavori della 40esima sessione del World Heritage Committee (la commissione che si occupa dei siti patrimonio dell’umanità) e all’ordine del giorno c’era la risoluzione, redatta dopo la visita degli osservatori Unesco in città, che bacchetta l’Italia sull’assenza di una strategia di tutela della laguna e dà una lunga serie di raccomandazioni da espletare.

 

leggi l’articolo

http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/cronaca/2016/14-luglio-2016/venezia-l-ultimatum-dell-unesco-nessuna-strategia-tempo-scaduto-240680846330.shtml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *