Da Roma a Venezia, città d’arte e monumenti a numero chiuso

Piazza San Marco e Fontana di Trevi: in questi e altri luoghi simbolo «non si può mettere un ticket, ma servono regolatori di accesso. Saranno necessari prima o poi». Il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, ipotizza una sorta di «numero chiuso» per «tutelare i centri storici». Il problema è la gestione dei flussi turistici che a Roma superano i 40 milioni di presenze all’anno e a Venezia sfiorano i 30 milioni.

 

leggi l’articolo

http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/17_aprile_02/monumenti-numero-chiuso-69b66b42-1719-11e7-8391-fba9d6968946.shtml?refresh_ce-c

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *