Puglia, 100mila ulivi sani vengono sradicati ogni anno

La Puglia delle mille contraddizioni. Nella terra degli ulivi si grida allo scandalo quando se ne dispone lo sradicamento per fermare l’avanzata della Xylella Fastidiosa e salvare il patrimonio olivicolo sano, ma – in modo del tutto incomprensibile – non si fa altrettanto di fronte all’impennata delle compravendite di alberi monumentali, che «emigrano» dalla regione verso case e ville di estimatori del Nord Italia, disposti a scucire cifre da capogiro (fino a 20mila euro a pianta). Si proteggono, insomma, non i custodi del territorio pugliese, le «casseforti» del suo Dna, ma i commerci ignobili, con tanto di sradicamenti.

12

leggi l’articolo

http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/home/876283/puglia-100mila-ulivi-sani-vengono-sradicati-ogni-anno.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *