Il Festival dell’istrioto viaggia in Rete

Chi l’ha detto che il divario tra passato e “presentefuturo” sia insormontabile? L’istrioto, l’antico, anzi antichissimo idioma istroromanzo nelle sue sfaccettature locali, viaggia su mezzi e strumenti futuribili. Ecco quindi che, accanto ai pochi ma tenaci parlanti o comunque conoscitori della parlata, scende in campo un sito web, l’online che deve giocoforza sostituire il face-to-face[…]

Tutto quello che c’è da sapere sul Veneto Orientale

Le antiche terre fluviali. Il Basso Piave e il Veneto Orientale sono due terreni che si equivalgono in termini geografici e storici. Il “fiume sacro“, sulle cui sponde si sono combattute le pagine più tragiche della Grande Guerra, sfocia infatti proprio nei pressi di Cortellazzo, frazione di Jesolo. Quella che, fino a una decina di[…]

San Lorenzo del Pasenatico. Un piccolo borgo con una grande storia

Il Comune di San Lorenzo del Pasenatico ha avviato il rinnovo parziale delle antiche mura difensive. Complessivamente, i lavori, eseguiti dalla “Kapitel” di Gimino, costeranno 110.550 kune. Di queste, 70.000 sono state elargite dal Ministero della Cultura della Repubblica di Croazia, 40.000 dalla Regione istriana, mentre la rimanenza è a carico dello stesso Comune. Questa[…]

Slovenia: studiosi, premier mina libertà accademica

La “libertà accademica” in Slovenia sarebbe sotto attacco e direttamente minacciata dalle mosse del governo guidato dal premier Janez Jansa. È quanto sostengono più di 160 studiosi e intellettuali in una lettera aperta a Jansa, postata sul web. “Desideriamo esprimere la nostra preoccupazione per la mano sempre più pesante che l’attuale governo della Repubblica di[…]

Verso l’intermodalità nell’euroregione Adriatico Iconica con il progetto “MULTIAPPRO”

Opportunità, problematiche, prospettive e margini di miglioramento delle reti di trasporto intermodale tra i paesi che gravitano sul bacino Adriatico e Ionico sono stati al centro della Conferenza “Le prossime sfide del trasporto intermodale nella euroregione adriatico-ionica”, che ha costituito il punto d’arrivo del progetto “multiAPPRO”, nell’ambito del programma Interreg “ADRION”. Leggi l’articolo https://www.trasportale.it/logistica/intermodalita-progetto-multiappro/

La Casa dei tre Oci in vendita: è un gioiello veneziano che rischiamo di perdere

Sono già state tremila firme per fermare la vendita di uno dei palazzi più belli di Venezia, la Casa dei Tre Oci, splendida architettura affacciata sul canale della Giudecca, sede espositiva di mostre fotografiche, conferenze, dibattiti, presentazioni, workshop, incontri e attività in collaborazione con l’Università e altre istituzioni culturali. A mettere in vendita la Casa dei Tre[…]

No della Regione a riduzione pesca in Adriatico: tonno rosso tutto a flotte croate

La riduzione dello sforzo di pesca (la capacità di pesca per il periodo di tempo in cui viene applicata) potrebbe significare una grave crisi del settore ittico, e quindi difficoltà per le tante famiglie emiliano-romagnole impegnate nel settore e nelle attività dell’indotto, con conseguenze molto pesanti. Il settore è già stato fortemente colpito dagli effetti[…]

Museo lingua italiana, via a lavori entro 2021 anno di Dante

A Firenze nascerà il museo della lingua italiana all’interno dell’area denominata ex Monastero nuovo del complesso di Santa Maria Novella. I lavori partiranno entro il 2021, nel 700/o anniversario della morte di Dante, per un investimento di 4,5 milioni, interamente coperto dal Mibact.  L’obiettivo è far conoscere la lunga storia della lingua italiana, dal primo[…]

Rossi Passavanti, il Ternano dimenticato

Eroe di guerra, decorato di medaglia d’oro al valore militare nelle due guerre mondiali, volontario a Fiume e amico personale di Gabriele D’Annunzio, avvocato e poi giudice della Corte dei Conti [… ] Rossi Passavanti, a Terni, dove tornò e si ritirò negli ultimi anni della sua vita, ha lasciato una ricca collezione d’arte, un[…]

Dalmazia: archeologi scoprono un raro manufatto in una tomba di un guerriero

Il ritrovamento è stato effettuato in una tomba di un guerriero, risalente al IV secolo a.C., durante i lavori archeologici nella Dalmazia meridionale. È stato riferito che questo tipo di elmo (greco-illirico) è considerato un manufatto molto raro. Questo tipo di armatura era originariamente utilizzato dagli antichi Etruschi e Sciti, e in seguito divenne popolare tra[…]