Generali, un’assicurazione per grandi imprese

Dall’esistenza della cosiddetta «cella». Così fu definita la celebre stanza che nella seconda metà dell’Ottocento venne adibita — con grande preveggenza — alla conservazione dei verbali d’Assemblea, di quelli consiliari e di un’infinità di altri documenti per ricostruire la storia di questa lunga e fortunata avventura imprenditoriale. Avventura che inizia nel 1831 con la nascita delle Assicurazioni Generali Austro-Italiche, ad opera di un cenacolo riunito attorno alla figura del fondatore Giuseppe Lazzaro Morpurgo. Il riferimento all’Italia, nella denominazione «Austro-Italiche», è importante dal momento che al tempo della nascita dell’istituto mancavano ancora trent’anni all’Unità (1861). Trent’anni nel corso dei quali grandi personalità della compagnia, come Leone Pincherle e Isacco Pesaro Maurogonato, giunsero nel 1848-1849 ad assumere addirittura il ruolo di ministri della Repubblica di San Marco creata a Venezia da Daniele Manin in contrasto con la dominazione austriaca.

LEGGI L’ARTICOLO
https://www.corriere.it/cultura/17_febbraio_12/generali-nella-storia-racconti-d-archivio-marsilio-23accefc-f13f-11e6-b184-a53bdb4964d9.shtml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *