Marzo 1848, una speranza per l’Istria

L’inizio di una nuova prospettiva nelle terre del confine orientale, di Claudio Fragiacomo. Dopo alcuni decenni di tetro, odioso governo austriaco, che faceva ammettere al Conte Stadion, governatore di Trieste e del Litorale, in un suo rapporto a Vienna, che nessuno dei consiglieri del governo della città…” neanche con un giro alla sfuggita per il paese, si è mai dato cura di rilevare ed esaminare da sé i luoghi, le relazioni, i mezzi” e che inoltre tutti i consiglieri… “senza eccezione, conoscono il paese soltanto dagli atti di ufficio” la situazione mutò in tutta la penisola istriana e si sviluppò una viva inquietudine per quanto succedeva in tutta Europa e in Italia. Milano era insorta contro gli austriaci ed analoghi fermenti di libertà erano avvertibili in altri stati della penisola.

Leggi l’articolo

http://www.valtellinanews.it/index.php/articoli/marzo-1848-una-speranza-per-listria-20210315/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *