L’esodo giuliano-dalmata troverà spazio nel nuovo Museo Nazionale dell’Emigrazione Italiana di Genova

La Società di Studi Fiumani rende noto in questi giorni di aver stipulato un protocollo di intesa tra il MEI ̶ Museo dell’Emigrazione Italiana di Genova e la Società di Studi Fiumani – Archivio Museo Storico di Fiume con sede a Roma. La Società di Studi Fiumani-Archivio Museo storico di Fiume (riconosciuto dalla Legge 92/2004 “Il Giorno del Ricordo”) e il Centro studi del MEI di Genova, hanno firmato un accordo pluriennale per creare una sezione adeguata alla vicenda storica degli esuli fiumani, istriani e dalmati. La collaborazione prevede: la condivisione di materiali d’archivio riguardanti l’esodo da Fiume e dalle altre terre contermini, la fornitura di materiali audiovisivi e librari come anche l’organizzazione di convegni, mostre e iniziative didattiche per la cittadinanza e le scuole di ogni ordine e grado.

L’accordo è stato firmato dopo alcune visite all’Archivio Museo storico di Fiume di incaricati del MEI con il prof. Giovanni Stelli e il dottor Marino Micich e successive riunioni on line per stabilire le linee principali della collaborazione. La Società di Studi Fiumani stabilirà successivamente eventuali contatti con altri centri di documentazione dell’esodo giuliano dalmata attivi in Italia e gli Istituti culturali che hanno trattato la storia dell’esodo giuliano-dalmata con particolare attenzione alle vicende che hanno coinvolto la popolazione civile di Fiume, dell’Istria e della Dalmazia.

Comunicato a cura dr. M. Micich

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *