Dalla discarica al museo: a Trieste le antiche foto di Cherso ritrovate per caso

Il volume “Cherso in posa. Un archivio fotografico ritrovato”, edito in collaborazione fra l’IRCI e le Poligrafiche San Marco di Cormons, viene presentato venerdì 1° luglio alle 17.30 a Trieste al museo istriano in via Torino 8. Contestualmente negli spazi espositivi al piano terra, si inaugurerà la mostra “Cherso. Un archivio ritrovato” che resterà aperta fino al 31 luglio e visitabile, a ingresso libero, ogni giorno dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 18.30.

Il volume e la mostra si basano sul recente ritrovamento fortuito di oltre un centinaio di lastre fotografiche, risalenti a più di un secolo fa e abbandonate in una discarica sull’isola di Cherso (di fronte a Fiume ndr): restaurate e curate da Claudio Ernè, le immagini sono confluite in un volume, redatto dallo stesso Ernè, che l’Istituto Regionale per  la Cultura Istriano-fiumano-dalmata ha dato alle stampe e, in contemporanea, una scelta delle fotografie vengono ora esposte presso il museo istriano. Si tratta sia di scorci dell’isola di Cherso che di angoli e momenti di vita a Trieste.

(fonte IRCI – Istituto Regionale per la Cultura Istriano-fiumano-dalmata)

Nella foto una delle immagini ritrovate.

Quando la Regia Marina occupò la Dalmazia

Una ricostruzione storica su ciò che avvenne in Adriatico dopo la fine della prima guerra mondiale.

LEGGI L’ARTICOLO

https://www.eastjournal.net/archives/126261

Una rete di musei virtuali di otto porti dell’Adriatico

Ancona, Venezia, Trieste, Ravenna, Fiume, Zara, Ragusa di Dalmazia e Spalato partecipano al progetto Adrijo finanziato dall’Unione Europea.

LEGGI L’ARTICOLO

https://www.adriaeco.eu/2022/06/21/adrijo-una-rete-di-musei-virtuali-di-otto-porti-del-mare-adriatico/

A Fiume in mostra le opere vincitrici di “Istria Nobilissima” negli anni Duemila

Inaugurata a Palazzo Modello di Fiume la mostra che ripropone i lavori premiati nell’ultimo ventennio al Concorso d’Arte e di Cultura “Istria Nobilissima” (sezione arti figurative). Ma le opere sono ancora tante nei magazzini e si spera di esporle presto.

LEGGI L’ARTICOLO

https://lavoce.hr/cultura-e-spettacoli/san-vito-2022-in-mostra-le-opere-premiate-a-istria-nobilissima-foto

Istria, Fiume e Dalmazia: la storia nei saggi e contributi scientifici

Presentate al Centro Ricerche Storiche di Rovigno le nuove pubblicazioni che ampliano il panorama storiografico sulle terre del confine orientale.

LEGGI L’ARTICOLO

https://lavoce.hr/cultura-e-spettacoli/la-storia-dellistria-di-fiume-e-della-dalmazia-racchiusa-in-saggi-e-contributi-scientifici

Nella foto Nicolò Sponza, Raoul Marsetič e Rino Cigui. Foto: VANJA STOILJKOVIĆ

Festival dell’Istroveneto, un ponte tra le due sponde dell’Adriatico

Il Circolo di Cultura Istroveneta di Trieste presenta a Buie la sua attività e il compito di tramandare la memoria storica.

LEGGI L’ARTICOLO

https://lavoce.hr/cultura-e-spettacoli/istria-un-ponte-tra-le-due-sponde-delladriatico

Nell’immagine Franco Crevatin, Ezio Giuricin, Marianna Jelicich Buić, Rosanna Turcinovich e Livio Dorigo. Foto: ERIKA BARNABA

Tour del teatro italiano nelle piazze istriane

Un’iniziativa pilota per portare il teatro italiano nelle città istriane in giugno, a beneficio delle comunità italiane ma anche dei turisti estivi.

LEGGI L’ARTICOLO

https://lavoce.hr/cultura-e-spettacoli/il-carro-di-tespi-per-riscoprire-il-cuore-storico-istriano

Il confine orientale dal ’43 alla guerra fredda

Si è tenuta a Roma l’8 giugno 2022 una conferenza a cura dell’A.N.E.I. (Associazione Nazionale Ex Internati) sul tema “Dal 1943 alla guerra fredda: vicende sul confine italo-jugoslavo“.

Il prof. Claudio Betti, presidente della Confederazione Italiana fra le Associazioni Combattentistiche e Partigiane, ha relazionato su “Riflessione ed approfondimento sulle drammatiche vicende riguardanti le deportazioni dei militari e civili nei campi di concentramento durante la Seconda Guerra Mondiale“.

Il dott. Marino Micich, direttore dell’Archivio-Museo storico di Fiume a Roma, è intervenuto su “Il Trattato di Pace di Parigi del 1947. Conseguenze politico-territoriali e sociali nelle terre giuliane e dalmate“.

Il prof. Roberto Reali, docente di storia in età contemporanea all’Università Tor Vergata di Roma, ha trattato il tema “Il ruolo degli alleati sul fronte orientale“.

Il gen. Sabato Errico, presidente dell’Associazione Carristi d’Italia e già titolare di incarichi presso lo Stato Maggiore dell’Esercito e della NATO, si è soffermato su “Il confine italo-jugoslavo nel periodo della guerra fredda“.

Il 2 giugno celebrato anche nell’Istria slovena

A Strugnano il Console d’Italia a Capodistria ha offerto un ricevimento a Villa Tartini per la Festa della Repubblica. Presenti i rappresentanti delle comunità italiane.

LEGGI L’ARTICOLO

https://lavoce.hr/attualita/2-giugno-strugnano-per-la-cni-un-ruolo-da-protagonista

Nella foto l’Ambasciatore Carlo Campanile, la conduttrice Daniela Ipsa e il Console generale Giovanni Coviello

Alida Valli, la diva istriana che volle restare italiana

In questi giorni in cui ricorre il 101° dalla nascita, un ricordo su “Il Giornale” dell’attrice di Pola e della sua convinta italianità.

LEGGI L’ARTICOLO

https://www.ilgiornale.it/news/cronache/lunga-vita-alida-valli-diva-istriana-che-volle-morire-2036021.html