“Aria di Fertilia” arriva a Trieste

Uno scafo del 1935 diventa la bandiera di un progetto per la conoscenza della borgata degli Esuli in Sardegna.

LEGGI L’ARTICOLO

https://www.sardegnagol.eu/esodo-istriano-piero-zanin-aria-di-fertilia-ripercorre-dolore-e-sacrificio/

A Roma i maturandi delle scuole italiane di Istria e Fiume

Fiume, Pola, Rovigno, Buie, Pirano, Isola e Capodistria sfornano maturandi nelle scuole italiane e li portano a Roma in visita d’istruzione dal 29 giugno al 3 luglio.

LEGGI L’ARTICOLO

https://lavoce.hr/cronaca/cronaca-istriana/i-maturandi-di-fiume-e-dellistria-in-viaggio-a-roma

(nell’immagine una classe della scuola italiana di Rovigno)

Il bar istriano di Fertilia è ancora la casa dei ricordi culinari

Ad Alghero la 93enne Edda Sbisà guida da decenni con mano ferma il suo bar/ristorante, gestito ora dalle tre figlie, dove immergersi nella borgata degli esuli e assaggiare i piatti tipici istriani di un tempo.

LEGGI L’ARTICOLO

https://www.lanuovasardegna.it/alghero/cronaca/2022/06/22/news/ci-vediamo-da-sbisa-bar-istriano-di-fertilia-1.41527742

Convegno a Pescara su San Vito patrono di Fiume

Vi partecipano i relatori Licio Di Biase, Marino Micich e Marco Patricelli, coordinati da Donatella Bracali dell’ANVGD di Pescara.

LEGGI L’ARTICOLO

https://www.abruzzonews.eu/convegno-pescara-san-vito-patrono-di-fiume-20-giugno-2022-635166.html

Pola, Fiume e Zara: raduni unitari degli esuli?

E’ quanto proposto al raduno di Pola. L’assottigliarsi delle fila e l’età avanzata impone scelte organizzative più adatte, rispetto ai decenni scorsi in cui le partecipazioni erano davvero di massa.

LEGGI L’ARTICOLO

https://lavoce.hr/esuli-e-rimasti-la-voce-del-popolo/in-futuro-raduni-insieme-ai-soci-delle-associazioni-di-fiume-e-zara

Festival dell’Istroveneto, un ponte tra le due sponde dell’Adriatico

Il Circolo di Cultura Istroveneta di Trieste presenta a Buie la sua attività e il compito di tramandare la memoria storica.

LEGGI L’ARTICOLO

https://lavoce.hr/cultura-e-spettacoli/istria-un-ponte-tra-le-due-sponde-delladriatico

Nell’immagine Franco Crevatin, Ezio Giuricin, Marianna Jelicich Buić, Rosanna Turcinovich e Livio Dorigo. Foto: ERIKA BARNABA

Tour del teatro italiano nelle piazze istriane

Un’iniziativa pilota per portare il teatro italiano nelle città istriane in giugno, a beneficio delle comunità italiane ma anche dei turisti estivi.

LEGGI L’ARTICOLO

https://lavoce.hr/cultura-e-spettacoli/il-carro-di-tespi-per-riscoprire-il-cuore-storico-istriano

Il 2 giugno celebrato anche nell’Istria slovena

A Strugnano il Console d’Italia a Capodistria ha offerto un ricevimento a Villa Tartini per la Festa della Repubblica. Presenti i rappresentanti delle comunità italiane.

LEGGI L’ARTICOLO

https://lavoce.hr/attualita/2-giugno-strugnano-per-la-cni-un-ruolo-da-protagonista

Nella foto l’Ambasciatore Carlo Campanile, la conduttrice Daniela Ipsa e il Console generale Giovanni Coviello

Morto a Roma Gianclaudio De Angelini, rovignese e poeta della prima ora

E’ scomparsa improvvisamente a Roma una figura storica del Quartiere Giuliano-Dalmata capitolino. Gianclaudio De Angelini, esule da Rovigno, incarnava la serenità e la pacatezza di chi vuole vivere i propri ricordi nella gioia della propria lingua e nelle immagini che porta nel cuore.

I funerali si svolgeranno presso la Chiesa di San Marco Evangelista, Piazza Giuliani e Dalmati, Roma – Quartiere Giuliano Dalmata (EUR) -, sabato 4 giugno alle ore 9,30.

Vi proponiamo il ricordo di Donatella Schurzel, presidente del Comitato ANVGD di Roma.

“Il nostro caro amico Gianclaudio de Angelini, Consigliere del Comitato Provinciale di Roma dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, Vice presidente dell’Associazione per la Cultura fiumana, istriana e dalmata nel Lazio, fondatore della Mailing List Histria, colonna portante della Famìa Ruvignisa e riferimento concreto sempre presente per i rovignesi di Roma, di Rovigno e di ogni luogo, ha raggiunto la casa del Padre. Lascia la moglie Tania, da lui amorevolmente assistita nel corso dalla sua grave malattia, i parenti e l’intera comunità giuliano-dalmata di Roma, scossi e smarriti.

Uno degli ultimi esuli a lasciare la sua amatissima Rovigno, ancora in fasce, è stato sempre per tutti noi un sicuro sostegno, cui abbiamo sempre ricorso, approfittando della sua enciclopedica conoscenza della nostra cultura e della nostra storia, e contando sulla sua generosa disponibilità. Uno dei pochissimi rovignesi capaci di scrivere nella lingua materna, ha composto varie poesie, raccolte in due libri, “Zbreìnduli da biechi” e gli “Occhi di Lavinia”.  Numerosi anche altri scritti e ricerche d’argomento storico o linguistico.

Carissimo Claudio, ora che hai raggiunto la tua Rovigno celeste, ti preghiamo di guidarci nel nostro impegno a continuare il cammino intrapreso e ci ripromettiamo di fare del nostro meglio per seguire il tuo limpido esempio verso il “nostro” mondo. Prega anche tu per noi e GRAZIE per esserci stato.”

A Trieste e Muggia “Prua a siroco”, rassegna su usi e costumi dell’Adriatico orientale

Il 3 e 4 giugno l’originale manifestazione musicale, folcloristica e storica incentrata sulla marineria minore e sulla pesca (usi e costumi) dell’Adriatico Orientale.

Presenti anche gruppi e interventi degli italiani di Cherso, Dignano, Abbazia, Laurana, Pirano, Umago, Isola d’Istria.

LEGGI L’ARTICOLO

https://www.nordest24.it/a-trieste-e-muggia-la-settima-edizione-di-prua-a-siroco-piccola-rassegna-sul-mare-adriatico-il-3-e-4-giugno/