L’ambiente veneto dell’Alto Adriatico rovinato dalle trivelle

“No, senza se e senza ma, alle trivellazioni in Alto Adriatico. Sembra che con questo via libera alla piattaforma Teodorico, il Ministero della Transizione Ecologica, di concerto col Ministero della Cultura, non abbia tenuto conto dell’aumento del rischio di subsidenza delle aree del Delta del Po (anche nel territorio emiliano-romagnolo), dimenticandosi pure dell’approvazione dell’area SIC[…]

Adriatico, dove il mare sprofonda l’ecosistema si rigenera

Il mare che sprofonda non è un fenomeno comune. Se si aggiungono alcune singolari caratteristiche che lo differenziano da ciò che avviene in precise zone del mondo, allora è da studiare per verificare quali siano i meccanismi che lo producono. Tra la Puglia e la costa croata in un’area grosso modo di un centinaio di[…]

La meraviglia nascosta sotto il nostro Adriatico

Sono le Tegnue: la riserva naturale della laguna veneta, scrigno della biodiversità al largo delle coste di Chioggia. In queste immagini, gli splendidi fondali e i loro abitanti come non li avete mai visti. Guarda il video https://www.rovigoindiretta.it/24/2021/04/21/video/la-meraviglia-nascosta-sotto-il-nostro-adriatico-113396/   (Fotografia The SquidPadova)

Dopo un secolo rinasce la rara Rosa di Trieste

Scoperta alla fine dell’Ottocento, la rarissima rosa bianca di Trieste, chiamata anche Ferencz Deàk, in ricordo di uno dei padri fondatori dell’Ungheria, è diventata un simbolo della città durante il dominio dell’impero austroungarico. Dopo un secolo dalla sua ultima fioritura, con grande sorpresa per gli appassionati e non, essa è rifiorita a Muggia […]. Rispunta[…]

“Addio agli ultimi ‘polmoni’ di Muggia” la denuncia del comitato ambientalista

Sembra che la sventura del Covid, legata all’abuso umano dell’ambiente, non sia stato un valido deterrente per chi continua ad abbattere i nostri veri polmoni, gli alberi. Ancora una volta è accaduto anche a Muggia, nel cortile della scuola N. Sauro dove echeggia il suono infausto delle seghe, ormai familiare nel nostro territorio. Cadono gli[…]

Le navi da crociera fuori dalla laguna di Venezia, ma solo per un anno

Le navi da crociera devono restare a Venezia, come “home port”, ma approdare fuori laguna. Davanti al Cavallino, per intenderci. Un progetto c’è già, quello della Duferco. Ma che il Comune di Venezia non intende adottare. La Regione Veneto, nemmeno. Ma sia il sindaco Luigi Brugnaro che il governatore Luca Zaia tirano mezzo sospiro di[…]

Abruzzo, la costa verde dei trabocchi è a rischio

Arch. Massimo Palladini* Il tratto della costa abruzzese che da Ortona si distende fino a San Salvo ed al confine con il Molise è caratterizzato da paesaggi di incomparabile bellezza. Il suo andamento, prevalentemente elevato sul livello del mare, consente vedute a perdita d’occhio sulle spiaggette riparate, sulle punte protese nel mare. All’interno, superati con lo sguardo[…]

Le navi da crociera fuori dalla laguna di Venezia, ma solo per un anno

Nel 2021 i giganti del mare lasceranno il bacino di San Marco e la Giudecca per Marghera. Una soluzione provvisoria in attesa di quella definitiva che metta d’accordo tutti. Soluzione provvisoria, ma la prospettiva a medio e lungo termine? Arriverà un concorso di idee, anche se appunto il Governo preferirebbe l’off shore. Per venire incontro[…]

Deformazioni del suolo nell’alto Adriatico: a disposizione un enorme database di dati GPS

Il lavoro, Geopositioning time series from offshore platforms in the Adriatic Sea, appena pubblicato sulla rivista Scientific Data di Nature, ha permesso di misurare la deformazione del suolo lungo la linea di costa e del fondale marino nell’area del Mar Adriatico Settentrionale rendendo liberamente fruibili i dati a tutta la comunità scientifica. Le attività di[…]

Il mare Adriatico lancia un grido d’allarme

Il mare Adriatico lancia un grido d’allarme con la voce della città di Dubrovnik: la città croata è al collasso, assediata dai rifiuti marini che, favoriti dalla corrente, inquinano le sue acque arrivando direttamente dall’Albania. L’Adriatico è infatti percorso da un flusso marino che entrando dal canale d’Otranto risale la costa orientale, per poi lambire il Friuli Venezia[…]