Lisignano, uno scrigno stracolmo di tesori

Affacciato sulla costa sud-orientale dell’Istria e immerso nella macchia mediterranea, il Comune di Lisignano è una vera e propria oasi, dove poter vivere esperienze uniche, avventurarsi nella natura incontaminata e sperimentare un approccio di benessere e totale relax. Lisignano non è, però, soltanto natura, ma anche cultura. Il piccolo borgo dell’Istria meridionale e le vicine[…]

Crostata abruzzese di ricotta e caffè al centerbe, nata da un’idea di Gabriele d’Annunzio

All’inizio del Novecento l’attrice Emma Gramatica si recò ad Anversa per interpretare la tragedia del poeta, scrittore e drammaturgo Gabriele D’Annunzio, “La fiaccola sotto il moggio”. Durante il pasto successivo allo spettacolo, al momento del dolce, vennero fuori dei malumori. Il vate, che era presente, propose un dessert a base di ricotta, caffè e liquore centerbe.[…]

I due secoli dei fari dell’Adriatico orientale

Si intitola “Più della luce e del sale” la mostra inaugurata al Museo del territorio di Zaravecchia nell’ambito delle celebrazioni per Santa Anastasia, patrona della località. L’esposizione è un omaggio ai due secoli del primo faro costruito e messo in funzione sulla costa croata, quello di Salvore, inaugurato nel 1818. La struttura salvorina è stata[…]

L’Istria autentica con i suoi 5 luoghi più belli: dalla romantica Rovigno a Pola con il suo straordinario Anfiteatro

Non importa se siete amanti delle prelibatezze gastronomiche, delle emozionanti attività outdoor o del ricco patrimonio culturale, qui ognuno può trovare qualcosa d’intrigante. Perché l’Istria è piena di bellezze ed emozioni per tutti. La meravigliosa costa con le sue numerose spiagge e l’entroterra inesplorato, ricco di storia, sono solo alcuni dei motivi per i quali[…]

Il Festival dell’istrioto viaggia in Rete

Chi l’ha detto che il divario tra passato e “presentefuturo” sia insormontabile? L’istrioto, l’antico, anzi antichissimo idioma istroromanzo nelle sue sfaccettature locali, viaggia su mezzi e strumenti futuribili. Ecco quindi che, accanto ai pochi ma tenaci parlanti o comunque conoscitori della parlata, scende in campo un sito web, l’online che deve giocoforza sostituire il face-to-face[…]

Tutto quello che c’è da sapere sul Veneto Orientale

Le antiche terre fluviali. Il Basso Piave e il Veneto Orientale sono due terreni che si equivalgono in termini geografici e storici. Il “fiume sacro“, sulle cui sponde si sono combattute le pagine più tragiche della Grande Guerra, sfocia infatti proprio nei pressi di Cortellazzo, frazione di Jesolo. Quella che, fino a una decina di[…]

San Lorenzo del Pasenatico. Un piccolo borgo con una grande storia

Il Comune di San Lorenzo del Pasenatico ha avviato il rinnovo parziale delle antiche mura difensive. Complessivamente, i lavori, eseguiti dalla “Kapitel” di Gimino, costeranno 110.550 kune. Di queste, 70.000 sono state elargite dal Ministero della Cultura della Repubblica di Croazia, 40.000 dalla Regione istriana, mentre la rimanenza è a carico dello stesso Comune. Questa[…]

Tutto quello che c’è da sapere sul Veneto Orientale

Le antiche terre fluviali. Il Basso Piave e il Veneto Orientale sono due terreni che si equivalgono in termini geografici e storici. Il “fiume sacro“, sulle cui sponde si sono combattute le pagine più tragiche della Grande Guerra, sfocia infatti proprio nei pressi di Cortellazzo, frazione di Jesolo. Quella che, fino a una decina di[…]

Moschiena e Bersezio: mitologia ovunque intorno a noi

Anche il Comune di Draga di Moschiena, quale membro dell’Agglomerato urbano di Fiume, è incluso nel progetto intitolato “Uniamoci mediante il patrimonio” il cui obiettivo, ricorderemo, è rivitalizzare il patrimonio storico-culturale delle singole località e il settore del turismo basandosi sull’autosostenibilità. Il tutto al fine di migliorare la qualità di vita degli abitanti del luogo[…]

Sguardi adriatici: il brodetto, un’icona gastronomica adriatica

Se, come sosteneva il padre di tutti i gourmet italiani Pellegrino Artusi, le parole cacciucco e brodetto erano esemplificative alla fine dell’Ottocento della disunità linguistica italiana, allora possiamo dire che le parole brodetto, brodet, brudet, italiana, slovena e croata, possono per una volta lasciare immaginare un’unità adriatica. Un mare ancora più grande dell’attuale, che bagna Corfù[…]