San Vito Chietino, tra collina e mare tutto il fascino dei trabocchi

Hanno nomi fiabeschi e suggestivi come Turchino e Vento di scirocco e oggettivamente un po’ mirabolanti e accattivanti lo sono i trabocchi, autentici marchingegni in legno a mo’ di piattaforma protesa verso il Mare Adriatico, ancorati con pini d’Aleppo, dalla quale si protendono bracci che sostengono enormi reti da pesca a maglia. Anche Gabriele D’Annunzio ne era affascinato: «La[…]

Pola: pochi conoscono questa cittadina vicinissima all’Italia

È finalmente giunto il momento di cercare un posto per andare in vacanza. Chi vuole andare lontano avrà già deciso e prenotato, perché per i viaggi a lunga percorrenza è meglio organizzare presto per evitare costi eccessivi. Chi invece vuole stare in Italia o nelle immediate vicinanze potrebbe non aver ancora deciso. Per questa ragione[…]

In Istria la migliore qualità della vita della Croazia

Le Città di Cittanova, Parenzo, Rovigno, Pisino e Albona sono tra le dieci Città in Croazia di maggior successo e tra quelle che stanziano maggiori mezzi a favore della cittadinanza e dell’economia. Un tanto emerge dall’indagine svolta dal portale specializzato gradonačelnik.hr. Il portale ha esaminato le voci di Bilancio che incidono direttamente sulla qualità della[…]

Venezia in bragozzo

Navigare alla scoperta delle isole della Serenissima su un bragozzo, barca tipica della cantieristica veneziana, è forse uno dei modi più affascinanti e sorprendenti. A ritmo lento potrete farvi cullare dalle dolci onde della laguna e del mare Adriatico e approdare in luoghi suggestivi, spesso sconosciuti al circuito turistico di massa. Leggi le proposte https://www.veneto.eu/IT/sull_acqua/?s=45[…]

Spalato e Italia unite dalla cucina: il nuovo progetto della Comunità degli italiani

Nasce “Cucina italiana, sapori di Dalmazia. Tra tradizione e innovazione”, il nuovo progetto enogastronomico ideato dalla Comunità degli italiani di Spalato. L’iniziativa, che vuole avvicinare la cultura dalmata e quella italiana, è stata realizzata grazie alla collaborazione tra uno chef spalatino e un sommelier della Comunità italiana e prevede la creazione di due video ricette tradizionali[…]

Visioni della Dalmazia nella rivista «Le Vie del Mondo»

Da «Le Vie del Mondo» rivista mensile della Consociazione Turistica Italiana «Dalla Morava all’Adriatico» pp.1127 – 11 32. «Sembra che tutte le resistenze si siano date convegno in queste montagne, per plasmare una gente nella cui tempra si riflettono le asperità e le contraddizioni del suolo tormentato; un paese e una gente che tendono ansiosamente[…]

I ricordi «gastronomici» di un esule istriano in Puglia

Sul sito del giornale indipendente Mola Libera, di Bari, di cui è collaboratore, il prof. Dionisio (Dino) Simone, docente di lettere classiche e scrittore, di origini istriane (è nato a Pola il 3 dicembre del 1940), autore, tra l’altro, del libro “Come un gabbiano”. L’esodo da Pola settant’anni dopo (1947-2017), “Le parole nostre. Viaggio nella[…]

Moeche: cosa sono e come si mangiano le “pepite” di Venezia

In dialetto veneziano si chiamano moeche che significa, letteralmente, “morbide”. E in effetti la morbidezza è la vera peculiarità di questa prelibatezza tipica della cucina lagunare, così rara e preziosa da essere considerata un gioiello del mare e costare molto: dai 50 a 70 euro al kg. Fuori dalla Laguna, si trovano solo nelle migliori pescherie cittadine. Le[…]

Istria – storie oltre i confini

Il percorso della ciclabile Parenzana parte da Muggia, attraversa il breve tratto di Slovenia, accompagna la costa, poi entra infine in Croazia e salendo sui rilievi taglia la parte nord occidentale dell’Istria, ritrovando il blu dell’Adriatico a Parenzo, avendo seguito il tracciato del vecchio trenino a scartamento ridotto Trieste-Parenzo. Non sono poi tantissimi chilometri, ma[…]