Fiume. Tabelle con il toponimo italiano: progetto in stand by

Tabelle trilingui all’entrata in città. Rimarrà soltanto un’utopia o il progetto di cui tanto si è parlato, è destinato finalmente a trasformarsi in realtà? Poco più di un anno fa riecheggiava nel porto fiumano il rumore prodotto dalla troupe di Opera industriale, lo spettacolo d’inaugurazione di Fiume – Capitale europea della Cultura 2020.  Uno dei[…]

Sisto V e Marco Polo tra i croati famosi

Per celebrare il trentennale dell’indipendenza del paese e il mezzo secolo della Primavera croata al Padiglione Meštrović di Zagabria è aperta fino a metà maggio, una mostra su 38 grandi personaggi croati che hanno cambiato il mondo. Scelti – come scrive nella presentazione – perché di origini croate, oppure perché sono nati o hanno operato[…]

Quando gli esuli in fuga dalle Foibe trovarono in Sardegna la loro nuova casa

In occasione della Giornata del ricordo per le vittime delle foibe, che causarono dopo la Seconda guerra mondiale la morte di migliaia di italiani, ricordiamo una bella storia che vide gli esuli in fuga dall’orrore trovare il loro futuro nella nostra isola. Via Pola, via Istria, via Fiume, via Dalmazia e Chiesa di San Marco.[…]

10 febbraio: il Giorno del Ricordo visto dagli italiani di Croazia e Slovenia

Il 10 febbraio, dunque, non è un giorno come gli altri, ma è addirittura “un passaggio cruciale della nostra storia recente”. A definirlo così è Maurizio Tremul, italiano di Slovenia (nato e cresciuto a Capodistria) e presidente dell’Unione Italiana (UI), l’organizzazione che rappresenta la comunità nazionale italiana (CNI) che vive in Slovenia e Croazia –[…]

Giorno del Ricordo. Foibe ed esodo giuliano-dalmata memoria comune

Per una testimonianza diretta dell’esodo giuliano-dalmata e del significato del Giorno del Ricordo, abbiamo intervistato Niella Penso, consigliere della Società di Studi Fiumani di Roma. Niella lasciò Fiume nel 1948 con la madre a soli quattro anni, ma le tribolazioni e il dolore di quei giorni sono ancora vivi nella sua memoria: “Ricordo bene sia[…]

Il valore del patrimonio portuale

Una delle peculiarità di Fiume, sia in senso economico che culturale, è il porto e tutte le attività legate al mare. Anche se la città è stata sempre molto legata all’industria navale, ai commerci marittimi e ai trasporti, l’aspetto culturale legato alla sua storia in quanto porto sull’Adriatico, a volte viene sottovalutato. Il Museo di[…]

L’area adriatico-ionica lega ecologia e turismo

Si tratta di un concetto importante, specialmente nel periodo in cui la pandemia ha inflitto una crisi dirompente e mutevole ed è perciò diventato ancora più importante unire le forze e cercare di trovare soluzioni comuni alle sfide generazionali. Il Forum riunirà online i ministri responsabili degli Affari esteri e dei Fondi europei dei singoli[…]

Ravenna, Solin e Rijeka: una mostra digitale sul passato e futuro dei tre centri portuali affacciati sull’Adriatico

Una mostra digitale dedicata a Ravenna e alle due città croate di Solin e Rijeka, per riscoprire lo sviluppo di questi tre centri portuali nella storia e mostrare come la loro evoluzione abbia influenzato il contesto circostante dal punto di vista commerciale, produttivo e sociale. Visitabile sulla piattaforma MYPORTHERITAGE, l’esposizione è stata realizzata nell’abito di[…]

Dopo un secolo rinasce la rara Rosa di Trieste

Scoperta alla fine dell’Ottocento, la rarissima rosa bianca di Trieste, chiamata anche Ferencz Deàk, in ricordo di uno dei padri fondatori dell’Ungheria, è diventata un simbolo della città durante il dominio dell’impero austroungarico. Dopo un secolo dalla sua ultima fioritura, con grande sorpresa per gli appassionati e non, essa è rifiorita a Muggia […]. Rispunta[…]

Nasce Buon Vento: contenitore culturale da Ancona a tutto l’Adriatico, anteprima del museo virtuale

Tutte le aree portuali sono un crocevia di culture e storie che aspettano solo di farsi conoscere per tramandare le proprie esperienze, soprattutto quando sono al centro di un nuovo sviluppo economico e commerciale. Per dare corpo a questa necessità è nato il sito Buon Vento, un contenitore culturale del porto di Ancona aggiornato con contenuti pressoché quotidiani[…]