Venezia, tradizione e nanotecnologie salvano la facciata degli Scalzi

Un restauro unico e sperimentale, tra storia, arte, mistica e nanotecnologie più avanzate. È quello – davvero eccezionale – che ha salvato la facciata seicentesca della chiesa degli Scalzi dalla disintegrazione oscura che la stava divorando: la caduta a terra della foglia d’acanto di un capitello, nel 2013, ha infatti rivelato all’improvviso l’inimmaginabile.

 

leggi l’articolo

https://nuovavenezia.gelocal.it/venezia/cronaca/2018/12/15/news/venezia-tradizione-e-nanotecnologie-salvano-la-facciata-degli-scalzi-1.17565964

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *