William Klinger storico senza frontiere

Sono trascorsi ormai quattro anni, ma la comunità scientifica, gli amici e il territorio fanno ancora difficoltà a metabolizzare la prematura, improvvisa e tragica scomparsa di William Klinger, ricercatore fiumano trapiantato a Gradisca d’Isonzo, ucciso il 31 gennaio 2015 a New York da un conoscente. Klinger ha dato avvio a un innovativo filone di studio sul periodo della dittatura di Tito e sulla repressione di ogni opposizione effettuata dal regime, soprattutto, ma non solo, nei confronti degli italiani d’Istria, Fiume e Dalmazia.

 

leggi l’articolo

http://lavoce.hr/cultura/3734-william-klinger-storico-senza-frontiere

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *