Morto a Roma Gianclaudio De Angelini, rovignese e poeta della prima ora

E’ scomparsa improvvisamente a Roma una figura storica del Quartiere Giuliano-Dalmata capitolino. Gianclaudio De Angelini, esule da Rovigno, incarnava la serenità e la pacatezza di chi vuole vivere i propri ricordi nella gioia della propria lingua e nelle immagini che porta nel cuore.

I funerali si svolgeranno presso la Chiesa di San Marco Evangelista, Piazza Giuliani e Dalmati, Roma – Quartiere Giuliano Dalmata (EUR) -, sabato 4 giugno alle ore 9,30.

Vi proponiamo il ricordo di Donatella Schurzel, presidente del Comitato ANVGD di Roma.

“Il nostro caro amico Gianclaudio de Angelini, Consigliere del Comitato Provinciale di Roma dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, Vice presidente dell’Associazione per la Cultura fiumana, istriana e dalmata nel Lazio, fondatore della Mailing List Histria, colonna portante della Famìa Ruvignisa e riferimento concreto sempre presente per i rovignesi di Roma, di Rovigno e di ogni luogo, ha raggiunto la casa del Padre. Lascia la moglie Tania, da lui amorevolmente assistita nel corso dalla sua grave malattia, i parenti e l’intera comunità giuliano-dalmata di Roma, scossi e smarriti.

Uno degli ultimi esuli a lasciare la sua amatissima Rovigno, ancora in fasce, è stato sempre per tutti noi un sicuro sostegno, cui abbiamo sempre ricorso, approfittando della sua enciclopedica conoscenza della nostra cultura e della nostra storia, e contando sulla sua generosa disponibilità. Uno dei pochissimi rovignesi capaci di scrivere nella lingua materna, ha composto varie poesie, raccolte in due libri, “Zbreìnduli da biechi” e gli “Occhi di Lavinia”.  Numerosi anche altri scritti e ricerche d’argomento storico o linguistico.

Carissimo Claudio, ora che hai raggiunto la tua Rovigno celeste, ti preghiamo di guidarci nel nostro impegno a continuare il cammino intrapreso e ci ripromettiamo di fare del nostro meglio per seguire il tuo limpido esempio verso il “nostro” mondo. Prega anche tu per noi e GRAZIE per esserci stato.”

A Trieste e Muggia “Prua a siroco”, rassegna su usi e costumi dell’Adriatico orientale

Il 3 e 4 giugno l’originale manifestazione musicale, folcloristica e storica incentrata sulla marineria minore e sulla pesca (usi e costumi) dell’Adriatico Orientale.

Presenti anche gruppi e interventi degli italiani di Cherso, Dignano, Abbazia, Laurana, Pirano, Umago, Isola d’Istria.

LEGGI L’ARTICOLO

https://www.nordest24.it/a-trieste-e-muggia-la-settima-edizione-di-prua-a-siroco-piccola-rassegna-sul-mare-adriatico-il-3-e-4-giugno/

Martina Dagostini ad Ancarano porta la sua Istria poetica e ancestrale

Presentata in Slovenia l’opera “Terra Acqua Pane” dedicata all’Istria dalla poetessa originaria di Matterada.

LEGGI L’ARTICOLO

https://lavoce.hr/cronaca/capodistriano/in-terra-acqua-pane-un-abbraccio-allistria

Più autonomia per i programmi in italiano di Radio e Tv Capodistria

L’ultimo Consiglio di programma della RTV di Slovenia ha stabilito maggiore autonomia finanziaria e di palinsesto per i programmi in lingua italiana della storica emittente di Capodistria.

LEGGI L’ARTICOLO

https://www.aise.it/comunità/cri-maggiore-autonomia-per-i-programmi-italiani-di-radio-e-tv-capodistria/176282/115

Dopo vini e ristoranti, Joe Bastianich investe in cannabis light

Lo chef istro/americano (i genitori sono esuli da Albona e Pola) continua ad investire in Italia ma diversificando i settori e fiuta il business nella cannabis senza effetti psicotici.

LEGGI L’ARTICOLO

https://nordesteconomia.gelocal.it/imprese/2022/05/19/news/dopo-i-vini-e-i-ristoranti-joe-bastianich-investe-sulla-cannabis-light-1.41452167

Fiume: presto i cartelli bilingui all’ingresso in città

Previsto da anni, il progetto dei cartelli bilingui sta per andare in porto, con gran ritardo rispetto alle previsioni.

LEGGI L’ARTICOLO

https://italofonia.info/fiume-arriveranno-i-cartelli-bilingui-allingresso-della-citta/?fbclid=IwAR1cDJwGgQFwZ_X521aMSqHd-40LtlglYyf3guxLy3UHfEovcTRDpGoheXU

Gaberscek presenta a Torino tutti i film girati in Istria

Una gigantesca opera di ricostruzione storica porta Gaberscek al Salone del Libro di Torino, per presentare il suo “Istria, i luoghi del cinema” in cui sono analizzati tutti i 168 film girati in Istria in un secolo di produzione cinematografica.

LEGGI L’ARTICOLO

https://www.ilfriuli.it/articolo/cultura/-istria—i-luoghi-del-cinema–al-salone-del-libro-di-torino/6/266288

Nella foto Mastroianni nel film “La ragazza della salina” (1957)

Costa slovena: gli insegnanti di italiano si incontrano a Capodistria

La Lingua italiana nei territori bilingui sloveni è un patrimonio da conservare e sviluppare puntando sulla qualità.

Per questo si sono riuniti a convegno a Capodistria gli insegnanti di italiano che operano nelle scuole slovene.

Hanno partecipato anche le autorità slovene che, pur di fronte ad un bilinguismo non completamente attuato, sembrano appoggiare le azioni di promozione della nostra lingua.

LEGGI L’ARTICOLO

https://lavoce.hr/cronaca/capodistriano/litaliano-nelle-scuole-puntare-sulla-qualita

Da Trieste a Pola la vela incontra l’alta cucina

Quattro giorni di gare veliche e di sfide tra chef, per una classifica unica finale che prevede i punteggi di entrambe le sfide.

Il “Maxi On” tiene impegnati skipper e cuochi delle due città in una sfida inedita.

LEGGI L’ARTICOLO

https://www.triesteallnews.it/2022/05/parte-maxi-on-tra-trieste-e-pola-la-vela-incontra-lalta-cucina/

Diventa un film la vita di Mons. Santin, difensore di Trieste e Capodistria

Il vescovo che difese la sua diocesi (e ne pagò le conseguenze) viene rievocato da una produzione cinematografica della Venice Film che ne ricostruisce la vita attraverso documenti d’archivio e testimonianze degli storici.

LEGGI L’ARTICOLO

https://ilpiccolo.gelocal.it/tempo-libero/2022/04/30/news/diventa-un-film-la-vita-di-santin-il-vescovo-difensore-di-trieste-1.41409040