Trieste, Istria, Fiume e Dalmazia: incontri a Cremona

Al via un Ciclo di Incontri on-Line con l’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano Comitato Province Cremona Lodi, Federazione Nazionale dei Diplomatici e Consoli Esteri In Italia, Centro Incontri Diplomatici, Società di Studi Fiumani in collaborazione della Provincia di Cremona dal titolo: “Trieste Fiume Istria e Dalmazia – Dall’unità d’Italia alla guerra fredda”.

Considerando la valenza culturale degli argomenti trattati– afferma il Presidente ISRI Gr. Uff. Emanuele Bettini – e l’importanza del giorno del ricordo delle foibe (10 febbraio), è un atto dovuto conservare nella memoria storica il sacrificio di migliaia di esuli fiumano-dalmati che hanno dovuto lasciare la loro casa e i loro affetti e rifugiarsi in Italia. Fu un vero esodo, una ferita che rimane ancora aperta”.

Il primo incontro si è tenuto martedì 22 febbraio, relatore dottor Marino Micich (Direttore Museo Storico di Fiume) che è intervenuto sul tema “Il Trattato di Pace di Parigi del 1947 – Le Conseguenze sulla popolazione Italiana delle Terre Giuliane e Dalmate”. A seguire giovedì 24 febbraio (ore 15) con Luciano Monzali (professore ordinario in Storia delle Relazioni internazionali presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Bari) che parlerà del tema “L’italianità Dalmatica dagli Asburgo a Tito”. Venerdì 25 febbraio, invece, il professor Giovanni Stelli (presidente Società di Studi Fiumani) relazionerà sul tema “L’annessione sofferta di Fiume all’Italia nel 1924 dopo l’impresa dannunziana e lo stato libero”. Infine, venerdì 18 marzo interverrà Laura Calci, con “Ricordi di una profuga Fiumana”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.