“Con la morte di Ester Sardoz Barlessi si spegne la voce della cultura istro-veneta”

“Se ne è andata anche lei, ‘…a monte Giro/dò che la nostra gente/va a riposar per sempre/là che portà dal vento/riva l’odor del mar’!” Citando i versi finali de “La Mia Città” il Presidente del Consiglio regionale del Veneto, Roberto Ciambetti, ha commemorato la morte di Ester Sardoz Barlessi, “scrittrice e poetessa che ha saputo proiettare nei nostri giorni l’Istro-Veneto con le sue rime – ha detto Ciambetti – e mantenere la tradizione letteraria della lingua italiana istriana, narrando come pochi, e con rara ironia e leggerezza, l’amore per la propria terra, gli affetti e i sentimenti.

 

leggi l’articolo

http://www.ansa.it/pressrelease/veneto/2017/01/16/ciambetti-con-la-morte-di-ester-sardoz-barlessi-si-spegne-la-voce-della-cultura-istro-veneta-_b355f170-c3ac-47ae-b63b-dc5dbe1ead0b.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *