Trieste e la Via della Seta: «Serve un piano nazionale»

Il governo italiano deve fare scelte precise sulla portualità se vuole essere competitivo nel progetto cinese della Via della seta. Deve puntare su uno, al massimo due porti, dove concentrare gli investimenti di Pechino, altrimenti si perderà l’ennesima occasione.

 

leggi l’articolo

http://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cronaca/2018/01/08/news/trieste-e-la-via-della-seta-serve-un-piano-nazionale-1.16326638

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *