Novembre 2018 – Zamarin. Il pittore di Isola e Capodistria

La mostra curata dall’Irci sull’attività del pittore e scenografo Giovanni Antonio Zamarin (1885–1945), avviata con l’esposizione inaugurata a Trieste a fine 2015, prosegue ora a Lubiana dove, con una selezione di circa 30 opere allestite nella sede dell’Istituto Italiano di Cultura, si propone di continuare con il percorso di valorizzazione del Litorale istriano nella capitale slovena. La mostra sarà inaugurata il 15 novembre prossimo alle ore 18.00 e rimarrà visitabile fino al 30 novembre con ingresso libero.

Nato a Parenzo, Zamarin visse tra Capodistria, Isola e Trieste, lavorando a una pittura di paesaggi marini, agresti e boschivi e allo stesso tempo dedicandosi con notevoli risultati alle arti applicate, realizzando raffinati bozzetti scenografici, cartoline, locandine e decorazioni.  A partire dal 1939 si dedicò all’insegnamento del disegno nella Scuola Professionale Marittima di Capodistria, corso che tenne fino al 1944, prima di scomparire nel nulla nel 1945 dopo essere stato prelevato da partigiani titini al termine della Seconda Guerra Mondiale.

 

leggi l’appuntamento

https://iiclubiana.esteri.it/iic_lubiana/it/gli_eventi/calendario/2018/11/giovanni-antonio-zamarin-il-pittore.html

Mostra_IRCI_Zamarin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *